Giugliano. Soldi ai rom per smaltire rifiuti, in due scoperti e denunciati dai carabinieri

Immagini di repertorio

I carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania, nell’ambito di un servizio di contrasto ai reati ambientali, hanno denunciato 5 persone, tutte ritenute responsabili di smaltimento e trasporto illecito di rifiuti.
In particolare, i militari della stazione di Qualiano (guidati dal maresciallo Pasquale Bilancio) hanno sorpreso due soggetti, un 48enne di Giugliano e un 41enne incensurato di Casavatore,  che stavano per depositare un carico di rifiuti ingombranti all’interno del locale campo nomadi.

Secondo quanto ricostruito i rom avrebbero ricevuto in cambio dei rifiuti un compenso in denaro contante. I carabinieri della Stazione di Varcaturo (guidati dal maresciallo Procolo Petrungaro), invece, hanno fermato e identificato tre persone a bordo di altrettanti furgoni. Nei cassoni erano stoccati e trasportati rifiuti  di ogni genere: caldaie, elettrodomestici, lamiere, mobili dismessi, materassi e materiale di risulta. Privi di autorizzazione, i tre sono stati denunciati e i loro veicoli sottoposti a sequestro