Il Covid non ferma gli sciacalli, sequestrate 6mila mascherine con falso marchio ‘CE’ nel Napoletano

Seimila mascherine non a norma sono state sequestrate dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli nel corso di distinti interventi. In particolare, i finanzieri del Gruppo di Torre Annunziata, all’interno di un deposito di Gragnano e presso un importatore di Poggiomarino, hanno riscontrato che le mascherine protettive, del tipo Ffp2 e Ffp3, venivano prodotte senza alcuna autorizzazione sanitaria e con false indicazioni e attestazioni di conformità.

I dispostivi di “protezione” riportavano una marcatura CE falsa e un’attestazione di certificazione da parte di un soggetto non abilitato a qualificarne la conformità agli standard di sicurezza previsti dall’Unione Europea. Denunciato per frode in commercio e contraffazione il titolare della società che le aveva importate.