19.4 C
Napoli
domenica, 25 Ottobre 2020
Pubblicità
Home Sport Napoli, brutte notizie per Insigne: il comunicato ufficiale sull’entità dell’infortunio

Napoli, brutte notizie per Insigne: il comunicato ufficiale sull’entità dell’infortunio

Napoli, il comunicato ufficiale sull'infortunio di Insigne [Immagine di repertorio]
Napoli, il comunicato ufficiale sull'infortunio di Insigne [Immagine di repertorio]
Brutte notizie in casa Napoli. Oltre alla positività dei 14 giocatori del Genoa, adesso preoccupano anche i tempi di recupero per Lorenzo Insigne. Il sito ufficiale del Napoli, infatti, ha rilasciato gli aggiornamenti ufficiali in merito alle condizioni dell’attaccante, uscito a causa di un infortunio durante la sfida contro i liguri.
Il numero 24 azzurro dovrà restare fermo almeno 15 giorni a causa di una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro. Insigne, dunque, non sarà disponibile per il match di domenica contro la Juventus.
IL COMUNICATO – Ecco il comunicato: “Lorenzo Insigne, sostituito domenica durante il primo tempo di Napoli-Genoa, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro”.

Stop alla Serie A per 14 giorni, l’ipotesi dopo i 14 giocatori positivi del Genoa dopo la sfida contro il Napoli

Preoccupa non poco la situazione Covid in casa Genoa. Dopo la sfida contro il Napoli del secondo match di Serie A, infatti, sono stati trovati quattordici tesserati liguri positivi al coronavirus. In attesa dei tamponi sui calciatori del Napoli, intanto, si cercano di capire quali sono le opzioni sul tavolo della Lega Serie A. A parlarne è il Corriere. La prima è quella del blocco del campionato per 14 giorni, agevolato tra l’altro dalla pausa prevista dal 5 al 13 ottobre, che farebbe saltare soltanto un turno. L’altra ipotesi è quella dello stop degli incontri dove sono impegnate le squadre che hanno un numero elevato di positivi. In questo caso proprio il Genoa non dovrà giocare contro il Torino sabato prossimo valida per il campionato.

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora sta seguendo la situazione. Quest’ultimo valuterà eventuali interventi del governo se il numero dei contagiati dovesse espandersi e riguardare altri club. Lo stesso Spadafora ha però chiarito che «le regole sono contenute nello stesso protocollo che la Lega ha proposto e poi approvato con le modifiche suggerite dal Comitato tecnico scientifico». Saranno dunque i vertici a dover prendere la decisione, tenendo in considerazione le raccomandazioni arrivate all’inizio della stagione affinché si possa evitare la diffusione del contagio.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.