Gli Alchemy spopolano in Campania, ‘Anima e Dna’ si candida ad essere il tormentone dell’estate

Innovazione, spirito di gruppo, intesa e soprattutto tanta voglia di emergere. Gli ‘Alchemy‘, in arte ‘Effetto Alchemy‘, si aspettavano sicuramente grandi risultati per il loro primo brano, ‘Anima e Dna‘, ma non fino a questo punto. Da poco sulle piattaforme digitali di musica, il nuovo singolo del gruppo musicale napoletano sta già spopolando sul web, contando in poco tempo quasi 10mila visualizzazioni su Youtube. Si tratta di un brano dal significato profondo e che vuole raccontare quello che si cela dietro le apparenze e, soprattutto, dietro le difficoltà.

Chi sono gli ‘Alchemy’

Raffaele Vitiello, Serena Tesorio e Raffaele De Luca si conoscevano già da tempo. Tutti impegnati in progetti differenti, tutti con la stessa passione: quella per la musica. I tre amici spesso si riunivano e suonavano insieme, fino a quando col passare degli anni hanno capito che l’intesa non mancava mai. Erano coordinati anche nelle opere più difficili. Ci pensa il tempo a trasformare il pensiero in convinzione, dando così vita nel 2017 a quello che oggi è ormai un gruppo pieno di magia. Per essere più precisi, pieno di alchimia: gli Effetto Alchemy. Nonostante le prime difficoltà, come l’autoproduzione e l’autofinanziamento, la band non ha smesso di crederci nemmeno un secondo e si è ritrovata il successo tra le mani. Un punto di partenza di cui andare fieri e che sicuramente fa ben sperare gli ‘Alchemy‘ per il futuro. Non a caso, infatti, il gruppo sta già lavorando a progetti futuri.

Il significato di Anima e Dna e della location: un albergo ‘abbandonato’ tra l’immensità del Vesuvio

Innovazione. Questo, probabilmente, è uno dei fattori principali su cui puntano, non poco, gli ‘Alchemy’. Ai microfoni di InterNapoli.it, la band ha spiegato il significato profondo del suo primo brano ‘Anima e Dna’. «Abbiamo sempre cercato di arrivare al cuore delle persone. Prima attraverso le cover, adesso finalmente con la nostra voce -spiegano i ragazzi- ‘Anima e Dna’ è una canzone d’amore, ma non solo quello fisico. Abbiamo voluto raccontare della vera essenza che caratterizza ognuno di noi. In questo caso di due persone che si amano e raggiungono di conseguenza la vera interiorità di sé stessi: metaforicamente l’anima, metaforicamente il Dna, due elementi che caratterizzano ogni individuo». Gli ‘Alchemy’ non si fermano all’apparenza e si spingono nel profondo: «Vorremmo differenziarci raggiungendo il cuore di chi ci ascolta. Con il nostro primo brano si raccontano le diversità in cui spesso ci si imbatte. Questo però non vuol dire che non vale la pena rischiare, fermarsi all’apparenza e non andare fino in fondo. Questo è il significato che si cela dietro il nostro brano: andare oltre, guardare dentro. È così che rispecchiamo la nostra identità».
A certificare la coerenza del gruppo è la scelta della location. Si tratta di un brano estivo, ma quel che fa strizzare l’occhio è il posto scelto per girare il video: un albergoabbandonatosul Vesuvio. I 3 artisti hanno spiegato di essere attaccati al territorio e questo rende ancora più orgogliosi i cittadini partenopei, ma in realtà non è questo l’unico motivo che li ha spinti a questa decisione. Seguendo la loro linea di idee, spiegano che hanno «voluto apportare innovazione. Il video non è girato in una spiaggia o in una piscina, perché si vuole mettere in luce un posto nascosto, quasi dimenticato, ma che conserva sempre e comunque la sua energia e la sua bellezza. Noi crediamo che la bellezza delle cose non si trovi nell’esteriorità, ma nell’essenza. In questo caso abbiamo trovato in questo posto uno scrigno contenente energia, quella che noi vogliamo trasmettere». La band ha ottenuto il successo con ‘Anima e Dna’, ma non ha intenzione di fermarsi.

I progetti degli Effetto Alchemy

Neanche il tempo di assaporare questo successo, che gli  Effetto ‘Alchemy‘ hanno spiegato di essere già a lavoro per un secondo e terzo brano. Anche per il futuro gli obiettivi non variano, o almeno alcuni di questi restano gli stessi. «Prima di puntare ad un audience che va al di là del nostro territorio, noi vogliamo rivolgerci prima al pubblico della nostra terra, che ci ha spinto in questo mondo». Non sarà sicuramente stato facile esordire ottenendo numeri entusiasmanti. Ma col duro lavoro, con la volontà e l’intesa giusta si può sempre puntare in alto. Figuriamoci, se di mezzo, ci si mette anche un po’ d’alchimia.