Vincenzo De Luca e Luigi de Magistris
Vincenzo De Luca e Luigi de Magistris

Mascherina obbligatoria solo in Campania, Luigi de Magistris: “L’ordinanza di De Luca è inutile”.

“Io penso che De Luca debba essere sanzionato perché sta violando la legge in materia sanitaria. De Luca dovrebbe rispondere perché abbiamo avuto tutti questi morti e perché ogni giorno ci sono ricalcoli. Se qualcuno deve dimettersi non sono i membri del Governo”
, così il sindaco di Napoli de Magistris a margine della presentazione del francobollo “L’Italia riparte, Napoli ti aspetta”. (Agi).

Le parole di Luigi de Magistris su De Luca

“L’ordinanza del presidente De Luca, che impone contrariamente a quanto dice il Governo l’obbligo delle mascherine all’aperto, è illogica, viziata da eccesso di potere, inutile, dannosa e controproducente per l’immagine della nostra regione”, annuncia il primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris. “Ogni giorno – aggiunge la fascia tricolore – si sveglia qualcuno che deve far vedere di essere più forte degli altri, o che esiste, o che deve dimostrare di esercitare il potere in un certo modo. Noi ci siamo stancati di questi tentativi continui di dividere le istituzioni, di essere aggressivi e violenti nei confronti delle comunità. E’ un modo intollerabile, in un momento come questo di ripartenza”.

Secondo de Magistris, inoltre, “deve finire la stagione della mortificazione dei cittadini, l’atteggiamento aggressivo, violento e punitivo nei confronti della nostra comunità, e gli atteggiamenti dannosi nei confronti del turismo, del commercio e delle attività produttive. Le parole utilizzate nei confronti dei nostri giovani qualche giorno fa dal presidente della Regione le trovo completamente inaccettabili. I comportamenti irresponsabili vanno sanzionati. Altra cosa è sparare a zero su persone che da un anno e mezzo stanno sacrificando il periodo migliore della loro vita. Non è una tirannide, siamo in democrazia, e soprattutto in tempi di pandemia il Governo decide le misure da adottare per la prevenzione sanitaria”.

“L’ottica più importante è la grande collaborazione istituzionale in cittàconclude Luigi de Magistris -, il grande senso di responsabilità da parte della comunità. Inizia una nuova fase, che è quella della convivenza con il virus, bisogna essere attenti e responsabili ma riprendere a vivere. Ci auguriamo che, soprattutto sulle disposizioni in materia sanitaria, si rispetti la coesione nazionale e l’uniformità. Quando il Governo dà una decisione come quella sulle mascherine, sarebbe cosa buona e giusta che ciò venisse rispettato in modo eguale. Dal Trentino-Alto Adige alla Sicilia”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.