Massacrava di botte e minacciava la sua ex, arrestato operaio di Giugliano

I carabinieri della stazione di Giugliano hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e atti persecutori un operaio 29enne del posto, già noto alle forze dell’ordine.
Nell’ambito di indagini coordinate dalla procura della repubblica di  Napoli-Nord i militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal g.i.p. del tribunale di Napoli Nord.
Il soggetto, alla luce di indagini iniziate dopo la denuncia della ex compagna, è ritenuto responsabile di aver vessato psicologicamente e fisicamente la giovane donna nel corso della loro convivenza. La donna infatti si è vista picchiare, pedinare, osservare e tormentare sul telefono cellulare. era arrivata al punto di temere per la propria incolumità, perciò si è rivolta ai carabinieri.
Il 29enne adesso è ai domiciliari lontano da lei.