Meteo. Caldo anomalo in arrivo: termometri fino a 30 gradi nel Sud Italia

Meteo, caldo anomalo
Meteo, caldo anomalo

Meteo. Sorpresa negli ultimi giorni di ottobre. Una anomala corrente proveniente dal nord Africa porterà i termometri a temperature ben al di sopra della media stagionale. Le condizioni stabili degli ultimi giorni saranno presto scompaginate da una perturbazione in arrivo dal Nord che non toccherà le regioni meridionali. Qui insisterà la corrente nordafricana che, in alcune aree, porterà i termometri oltre i 30 gradi.

Da un lato un’area di alta pressione di origine africana garantirà ancora un tempo discreto e caldo per la stagione. Le temperature saranno addirittura pressoché estive su alcune zone del Sud (attesi picchi di 30°C in Sicilia). Deboli infiltrazioni di aria più umida di origine atlantica saranno alla base di una più diffusa nuvolosità al Nord. Stesso discorso per l’alto versante tirrenico, la quale, riuscirà a provocare alcuni fenomeni.

Rispetto a una giornata di martedì sostanzialmente di transizione, le cose inizieranno a cambiare a partire da mercoledì 21, segnatamente al Nordovest, che si troverà sotto un tappeto di nubi più minacciose, responsabili poi, nel corso della giornata, di alcune precipitazioni, solo inizialmente a macchia di leopardo e non particolarmente intense: sotto osservazione saranno soprattutto il Piemonte e la Liguria, tipicamente le prime regioni a soffrire le conseguenze in questo tipo di configurazioni, insieme alla Toscana, che infatti già dal mattino vedrà i cieli sporcarsi a causa di nubi irregolari.
Non avremo ancora particolari conseguenze sul resto d’Italia, tuttavia il sole sarà talvolta oscurato, specie al Nordest, da locali banchi di nebbia, responsabili di riduzioni della visibilità localmente corpose al primo mattino, in particolare sulla Val Padana.

Meteo. Venerdì cambia tutto

Perturbazione da Venerdì – Le correnti umide atlantiche si faranno tuttavia maggiormente invasive dopo metà settimana. Se giovedì 22 aumenterà la diffusione delle piogge al Nordovest, come pure la copertura nuvolosa anche sul resto delle regioni settentrionali e su buona parte del Centro, sarà nel corso di venerdì 23 che sopraggiungerà la vera e propria perturbazione, foriera di piogge un po’ per tutte le regioni settentrionali, a carattere più sparso al Nordest, maggiormente intense e diffuse al Nordovest.

Nel weekend, infatti, la perturbazione scivolerà gradualmente da Nord verso Sud e, a quel punto, la gradevole stabilità atmosferica di cui stiamo godendo in queste ore, non sarà più di casa un po’ su tutto lo Stivale.