Napoli-Psg è 0-1 all’intervallo: francesi in vantaggio all’ultimo secondo

Ancelotti conferma l’undici uscito vittorioso dal San Paolo nel match con il Liverpool, mentre Tuchel ritrova Thiago Silva, ma rinuncia inizialmente al super ex Edinson Cavani.

Napoli-Psg è la partita dei sogni ed il San Paolo indossa l’abito buono per l’occasione con oltre 50mila cuori azzurri a spingere la squadra di casa. Pronti via è subito Neymar pericoloso, ma il suo tiro, da ottima posizione, viene smorzato in angolo. Le squadre nei primi 15 minuti sembrano un pò condizionate dal risultato di Belgrado, prevale, infatti, la volontà di non affrontarsi a viso aperto. Al 18esimo si accende Mbappe. Il campione del mondo parte in slalom ed arriva a pochi passi da Ospina, sul più bello però viene fermato dai centrali azzurri. Cinque minuti più tardi è ancora l’ex Monaco a rendersi pericoloso, ilsuo tiro a volo di sinistro termina di poco alto. Il Napoli capisce che è il momento di mettere la testa fuori e pian piano comincia a tenere la palla nella trequarti parigina e con Mertens spaventa Buffon.

Napoli-Psg: Ruiz e Mbappe ci provano

Alla mezzora si costruisce un’ottima occasione Fabian Ruiz. Lo spagnolo al limite dell’area carica il sinistro, ma la sfera finisce larga. Le difese sono strette e quando arriva la giocata del singolo ci pensa un immenso Koulibaly a disinnescare la minaccia, ben supportato dal solito instancabile Allan in mezzo al campo. Il pallino del gioco è nelle mani dei campioni di Francia ma quando il Napoli riparte sono dolori. Al 38′ Mario Rui conquista un’importante calcio di punizione al limite dell’area, la battuta di Insigne si infrange però sulla barriera e termina in angolo. Gli ultimi minuti di gioco scorrono via velocemente senza però che Ospina e Buffon siano costretti ad un intervento degno di nota. Insigne in girata sta per venire giù lo stadio, ma all’ultimo momento la sua conclusione è deviata in corner. Quando tutto sembrava pensare allo 0-0 il Psg passa in vantaggio: cross dalla sinistra, sulla sfera si avventa Bernat che porta avanti i suoi. Gli azzurri protestano e Ruiz rimedia un giallo: per i partenopei il gol sarebbe arrivato oltre il minuto di recupero concesso dall’arbitro Kuipers ma è tutto inutile.