4.6 C
Napoli
martedì, Gennaio 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Un Caliano ci sarà in campo, finale del torneo in ricordo di Sasy


In finale di un torneo nel nome di Salvatore Caliano. Domani sera ai campi Kennedy della frazione dei Camaldoli si terrà l’atto conclusivo del Cobra World Cup al quale partecipava anche lo sfortunato 21enne rimasto ucciso dopo essere scivolato da un lucernario che stava pulendo in un palazzo di via Duomo. La sua compagine prende il nome di Arabia Saudita, che sfiderà l’Argentina in un campionato di calcio a 7 dove le squadre prendono il nome di una nazionale. A giocare al posto di Sasy sarà suo papà Luigi, anch’egli calciatore.

«È un modo per onorarlo. Giocheremo per lui la finale, gli dedicheremo la vittoria e gli porteremo la coppa» afferma Nico, l’amico fraterno di Salvatore e anch’egli calciatore. «Salvatore amava il calcio e questo sport è stata un’altra cosa che ci ha uniti nel tempo oltre alle uscite del weekend, alle vacanze d’estate». I compagni di Salvatore, dopo l’omaggio alle esequie di sabato scorso a Forcella, hanno intenzione di chiedere un incontro con l’amministrazione comunale ed il sindaco de Magistris per organizzare qualcosa di tangibile e che resti nel tempo per non dimenticare un ragazzo morto per sbarcare il lunario. Come tanti giovani partenopei schiacciati da un presente pesante e da un futuro pieno di incognite e insidie.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Follia nel Casertano, detenuto positivo al Covid aggredisce gli agenti

Il Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), attraverso una nota del segretario generale Donato Capece, denuncia l'aggressione da parte di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria