Professoressa positiva al coronavirus, secondo caso a San Giorgio a Cremano

Il sindaco Giorgio Zinno ha comunicato un altro caso di Covid-19 a San Giorgio a Cremano: “Cari concittadini, è stato diagnosticata una seconda positività al Coronavirus sul nostro territorio. Si tratta di una docente del nostro territorio che già da giorni si trova in quarantena domiciliare e le cui condizioni non richiedono attualmente l’ospedalizzazione. Le autorità stanno già provvedendo ad informare tutte le persone che negli ultimi quattordici giorni possano essere state a contatto con lei, al fine di metterle in quarantena. Sapevamo che i contagi sarebbero aumentati, sappiamo che la situazione non si risolverà nel giro di pochi giorni, ma dobbiamo essere tutti pronti a fare la nostra parte per limitare l’emergenza“.

La fascia tricolore ha comunicato anche le prime denunce per violazione del decreto del coronavirus: “Per questo motivo, a maggior ragione, vi invito ancora una volta a rimanere a casa e non uscire se non per motivi strettamente indispensabili, secondo le indicazioni del presidente Conte e del governatore De Luca. Gironzolare per la città è reato: ieri la polizia municipale, che ringrazio per l’enorme lavoro svolto, ha denunciato una persona, altre due stamattina, mentre oggi pomeriggio saranno ulteriormente intensificati i controlli. Ogni volta che uscite aumentano le vostre possibilità di essere contagiati o, se siete portatori sani, di contagiare altri. Restate a casa, non andate nel panico, salvaguardate voi stessi, i vostri cari, la vostra comunità“.