Un rifinanziamento di un 1 miliardo di euro per il reddito di cittadinanza e la proroga del reddito di emergenza. Sarebbero questi, secondo quanto si apprende, i due punti contenuti decreto sostegno. La questione sarebbe stata al centro di un incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il Ministro del lavoro Andrea Orlando e il titolare dell’economia Daniele Franco.   “Il decreto sostegno prevederà interventi calibrati sui danni economici effettivamente subiti, prendendo a riferimento un’intera annualità e non singole mensilità”. Il chiarimento arriva dalle fonti del Ministero dello sviluppo economico, aggiungendo che “altre interpretazioni, come quella dei due mesi 2020 per il calcolo dei danni, sono fuorvianti e prive di fondamento”.

COMPATIBILI TRA REDDITI DI CITTADINANZA ED EMERGENZA

I requisiti per richiedere il Reddito di Emergenza sono la residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio. Un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020, inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio. Valore del patrimonio mobiliare familiare, riferito al 2019, inferiore a 10.000 euro.

La soglia è accresciuta di 5mila euro per ogni componente successivo al primo fino a un massimo di 20.000 euro. In presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE. Un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro. Il Rem non è compatibile con il percettori di Reddito o Pensione di Cittadinanza. 

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.