Rimpasto nella giunta Sarnataro, L’Altra Mugnano attacca: “Logiche di potere e poltrone”

Mugnano. Sarnataro e Imbimbo

Il gruppo politico de L’Altra Mugnano interviene sul rimpasto di giunta in corso nell’Amministrazione De Magistris: “La politica nel senso più nobile del termine é ormai smarrita, asservita solo a logiche di potere e conservazione della poltrona e da oggi esposta anche al ridicolo. Basti pensare che da ieri, con tutti i problemi del paese, il Sindaco ha rinominato un solo assessore. Uno solo. Trovare un senso a questo atto politico è impresa ardua. Ma sarebbe miope fare di tutt’erba un fascio. Molto della Rivoluzione del 2015 (in cui col senno di poi forse solo in pochi credevamo) è smarrito, ma non perduto. Siamo sicuri difatti che in maggioranza molte forze “civiche” siano ancora interessate ad un reale cambiamento amministrativo e del paese. Il vero ostacolo che riscontriamo sulla via del cambiamento ha un nome e cognome ben preciso, Partito Democratico e i suoi attuali dirigenti. Il tentativo nel 2015 fu di coniugare quel che restava del centro sinistra con nuove forze civiche. Alla luce dei fatti di oggi dobbiamo dire che serviva, serve e servirà più coraggio. La soluzione non sarà riproporre antiche logiche e vecchi schemi ormai superati anche nazionalmente (centro destra e centro sinistra) ma una nuova, grande, forte, davvero rivoluzionaria ALTERNATIVA CIVICA capace di intercettare nuove forze a partire da un nuovo protagonismo dei cittadini. È questo il percorso che abbiamo coraggiosamente intrapreso con il COMITATO CIVICO “VOCE E POPOLO” e questo il percorso che porteremo avanti aperti a tutti quanti vorranno condividerlo. Cittadini in primis”.