E’ vicina all’apice questa nuova ondata di caldo che avrà temperature massime che toccheranno i 46°C in Sicilia. La situazione però sta per cambiare, infatti, all’inizio di luglio l’anticiclone perderà colpi. Fondamentale l’insistenza del flusso instabile atlantico che riuscirà quindi a far breccia sulla bolla africana. Il team del sito www.iLMeteo.it informa che fino a sabato 3 luglio il sole sarà prevalente su gran parte delle regioni, i temporali, localmente molto forti, interesseranno dapprima le Alpi e le Prealpi occidentali e poi anche quelle orientali, localmente pure le pianure.

Le temperature, già in contenuta diminuzione al Centro-Nord, raggiungeranno il picco di caldo al Sud tra mercoledì e giovedì con oltre 40°C in Puglia e in Calabria. Fino a 46°C in Sicilia (provincia di Siracusa). Dopodiché inizieranno gradualmente a calare. Da domenica avverrà il cambio di circolazione. Ci sarà aria più fresca di origine atlantica che riuscirà a sfondare al Nord. Mescolandosi con quella molto calda preesistente creerà un mix micidiale per la formazione di violenti temporali con grandine e possibili trombe d’aria. Assieme ai temporali ci sarà il crollo delle temperature che perderanno circa 10°C rispetto a questi giorni. Nei giorni successivi il maltempo si sposterà verso il Centro-Sud, ancora con temporali di eccezionale intensità.

Alluvioni in arrivo stop al caldo

Il termine alluvione-lampo è diverso da quello di alluvione classica e viene usato per indicare un evento meteo estremo che si verifica a seguito di intensi temporali associati a nubifragi in lento movimento o anche stazionari su piccoli bacini idrici, fiumi, torrenti e perfino ruscelli che prima della pioggia possono essere anche completamente secchi.

Si tratta di un fenomeno molto pericoloso in quanto l’intensità della pioggia è davvero elevata- Ed è proprio quello che ci aspettiamo nel corso del prossimo weekend, in particolare domenica 4 luglio, quando una vasta depressione atlantica s

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.