Sant’Antimo. Cesaro travolto dai “Cinque Stelle” nella sua roccaforte

I risultati delle Elezioni Politiche a Sant’Antimo hanno confermato la tendenza dell’intero  collegio di Giugliano pur sottolineando delle sostanziali differenze rispetto alla medesima consultazione di cinque anni fa. Il Movimento Cinque Stelle, vero dominatore del sud Italia, ha ottenuto un vero e proprio en plain o quasi. I pentastellati hanno praticamente triplicato i voti ottenuti nel 2013, passando – alla Camera – dal 20% al 58%, a discapito di Pd e Forza Italia che, invece, hanno rispettivamente dimezzato i consensi in città: i democrat passano dal 21% al 10%, mentre il partito di Berlusconi – all’epoca PdL – raccoglie quasi il 20% dei consensi contro il 40% tondo di 5 anni fa, nonostante la candidatura della santantimese Flora Beneduce e il traino dei Cesaro in città. Dati relativi alla Camera dei deputati perfettamente in linea con il risultato del Senato. Debacle di LeU che supera di poco il 2% alla Camera, fermandosi all’1,62% al Senato. Tra i partiti minori nessuno è riuscito a superare l’1% in città. Incoraggiante, infine, il dato sull’affluenza che fa segnare un +2% rispetto al 2013

I dati definitivi dei principali competitor:

SENATO
Maria Domenica Castellone (Movimento Cinque Stelle) 55,67%
Flora Beneduce (F.I. – Lega – Fratelli D’Italia – Noi con l’Italia) 28,38%
Giovanna Palma (Pd – +Europa – Insieme – Civica Popolare) 11,49%
Carlo Morra (Liberi e Uguali) 1,62%

 

CAMERA
Salvatore Micillo (M5S) 57,57%
Palmira Fele (F.I – Lega – Fratelli D’Italia – Noi con l’Italia) 26,44%
Giuseppe Pellegrino (Pd – +Europa – Insieme – Civica Popolare) 11,78%
Arcangelo Palumbo (Liberi e Uguali) 2,33%