Spacciavano cocaina e ‘arrotondavano’ con il Reddito di cittadinanza: arrestati pusher col sussidio

Scoperti spacciatori che percepivano il reddito di cittadinanza. È accaduto a Ragusa dove le Fiamme gialle hanno arrestato una persona e denunciata un’altra. L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due sono stati trovati in possesso di circa gr 47 di «cocaina» pronta per essere immessa sul «mercato» ragusano inoltre, formalmente disoccupati, sono anche risultati percettori del beneficio di «reddito di cittadinanza».

L’attività nasce dall’esecuzione dei quotidiani servizi di controllo economico del territorio disposti dal Comandante Provinciale di Ragusa. In particolare i militari della locale Compagnia hanno fermato due vittoriesi a bordo di un’autovettura priva di copertura assicurativa e condotta da un uomo risultato, tra l’altro, gravato da provvedimento di sospensione della patente.

I finanzieri sono intervenuti mentre era in atto la cessione, ad un occasionale acquirente, di circa gr 4 della sostanza psicotropa contenuta all’interno di un involucro termosaldato, del valore di 250 euro. La conseguente perquisizione domiciliare eseguita presso le abitazioni dei fermati ha consentito di rinvenire e sottoporre conseguentemente a sequestro ulteriori gr 43 di cocaina, abilmente occultati all’interno di un beauty case nascosto in una cesta per la biancheria, nonché 550 euro in contanti, ritenuti altresì provento dell’attività delittuosa dello spaccio della droga. Sempre presso l’abitazione di quest’ultimo sono state recuperate 48 pasticche di sostanza utilizzata per il taglio della cocaina, un bilancino di precisione e attrezzatura per il confezionamento.

Gli ulteriori accertamenti eseguiti hanno consentito, quindi, di rilevare che i fermati, formalmente disoccupati, percepivano dallo scorso anno il sostegno economico del reddito di cittadinanza.