21.3 C
Napoli
domenica, Maggio 22, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Terra dei fuochi, maxi operazione dei carabinieri: denunce a Giugliano e Arzano


Ancora una volta i carabinieri delle varie tenenze locali della Terra dei fuochi si dimostrano in prima linea nella lotta all’inquinamento ambientale.

La Terra dei fuochi, protagonista della cronaca nera

Terra dei fuochi. Tre parole che ci ritroviamo a leggere, fin troppo spesso, sulle pagine di cronaca nera. Parole che raccontano, quasi quotidianamente, di quella realtà dell’area Nord di Napoli in cui persone e impresari decidono, con estrema facilità, di ignorare le conseguenze – sulla salute e sull’ambiente – di un illecito e scorretto smaltimento dei rifiuti più pericolosi. Condotta, questa, che le forze dell’ordine riescono solo parzialmente ad arginare. Ad ogni modo, nelle ultime ore, in vari comuni della provincia, i carabinieri hanno effettuato diverse operazioni in tal senso.

Le operazioni dei carabinieri a Melito

Nel comune di Melito di Napoli, i militari della locale tenenza insieme a quelli Forestali hanno sequestrato un’officina meccanica. Ne hanno, poi, denunciato a piede libero il titolare per emissioni in atmosfera in assenza di autorizzazioni. Inoltre, sempre a Melito, i militari hanno individuato e segnalato agli enti di competenza un’area di via giulio cesare dove erano stati sversati diversi rifiuti pericolosi.

L’intervento dei militari ad Arzano e Casalnuovo

Sempre negli ultimi giorni, ad Arzano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari forestali di Napoli hanno ispezionato un’autocarrozzeria di via circumvallazione. Il titolare della ditta aveva omesso di compilare il registro di carico e scarico rifiuti. Nessuna ombra, invece, del registro di manutenzione e monitoraggio per il rispetto delle prescrizioni autorizzative. Ancora, a Casalnuovo i Carabinieri locali ed i Forestali di Marigliano hanno denunciato il rappresentante legale di una ditta del posto per smaltimento illecito di rifiuti. Durante i controlli, i Carabinieri hanno trovato vecchi elettrodomestici, pezzi di carrozzeria di veicoli e motori intrisi di olio. Il materiale era stato, nel tempo, accantonato all’interno di tre cassoni in ferro. L’area di circa 15 metri quadrati è stata sequestrata.

I controlli a Giugliano e a Mugnano

Altra officina ma questa volta a Giugliano in Campania dove i militari della locale stazione insieme ai preziosissimi colleghi forestali hanno sanzionato il titolare che non aveva aggiornato il registro per lo smaltimento dei rifiuti. E ancora.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il covid allenta la presa in Campania, calano i ricoveri in ospedale

Sono 2080 i cittadini campani risultati positivi al covid nelle ultime 24 dopo i 17540 test eseguiti:  12879 antigenici...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria