19.5 C
Napoli
lunedì, Maggio 16, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Villaricca. Santopaolo: “Da Molino nessuna proposta, resti in maggioranza se vuole risolvere i problemi”


Fa ancora discutere l’intervista rilasciata  ad InterNapoli.it dal consigliere Mario Molino. Dopo l’intervento di Francesco Maisto, Loredana Granata e la lista Adesso Villaricca parla il capogruppo del Pd Giuseppe Santopaolo.
Perchè il Pd ha votato il Piano di Riequilibrio Finanzario?

E’ stato un atto di responsabilità necessario per evitare ulteriori difficoltà al Comune, in alternativa avremmo dovuto tagliare del 60% i nostri creditori e le tasse sarebbero aumentate al massimo. Abbiamo evitato di mettere le mani nelle tasche dei villaricchesi.

Il gruppo consiliare Apertamente attacca spesso l’operato dell’ex amministrazione di Francesco Gaudieri, incolpandola della sciagura economica dell’Ente. Lei è stato consigliere anche in quell’esperienza politica, non le danno fastidio le continue critiche?

Mi dà fastidio. Il disastro non è stato provocato dall’attuale o dalla passata amministrazione, il problema nasce con il taglio annuale di circa 6 milioni di trasferimenti dalla Stato al Comune. Mi dispiace che gli amici dell’opposizione ci attacchino duramente, soprattutto coloro che hanno amministrato in passato Villaricca. Venti anni fa non avevamo la caserma dei carabinieri, la scuola a via Bologna, il distretto Asl, il Palazzetto dello Sport, l’area Fiera, la biblioteca. In questi periodo si è potuto sbagliare ma chi non opera non sbaglia. Insieme all’opposizione possiamo risolvere i problemi di Villaricca. 

Non ci sono responsabilità politiche delle amministrazioni di Rosaria Punzo, Francesco Gaudieri e Raffaele Topo?

No. Il sindaco Punzo sta facendo un lavoro enorme: è la mamma di Villaricca che abbraccia tutti i problemi. Non parlo delle passate amministrazioni.

Lei ha sempre avuto un ruolo fondamentale in consiglio negli ultimi anni…

Sono stato capogruppo del Pd con il sindaco Gaudieri. Tutti i problemi amministrativi devono essere superati. Qualcosa si poteva evitare ma la politica è sempre evoluzione.

Quali sono i motivi che hanno portato alla rottura col consigliere Molino? 

Molino mi ha dato un dispiacere. Mi sono impegnato per 4 mesi per fargli capire che la politica deve risolvere i problemi e non crearli. Bisogna restare in maggioranza e proporre alternative, ma Molino non l’ha mai fatto. Gli ho detto che doveva venire in Consiglio Comunale e votare i provvedimenti, dopodiché chiamare il sindaco.

ApertaMente incide sull’agenda politica maggiormente rispetto al Pd?

Non è vero. Il gruppo di ApertaMente è presente su tutti i provvedimenti, dalle buche ai problemi gravi. Anche il Pd è presente sul territorio al fianco dei cittadini.

Non teme che l’amministrazione venga ricordata solamente per l’aumento delle tasse?

No. Saranno un paio di anni duri, ma ricordo che abbiamo mantenuto tutti i servizi.

Esiste davvero la ‘comitiva magica’ citata da Molino? 

Non esiste, il sindaco Punzo dà risposte a tutti. Forse qualcuno parla di comitiva magica, perché voleva una giustificazione per stare fuori. Da giovani parlavamo spesso di comitive ma da grandi arriva la responsabilità di amministrare.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Travolgono una donna e cadono dalla moto, scoppia la rissa alla Sanità

Travolgono una donna e cadono dalla moto, scoppia la rissa alla Sanità.  In due, a bordo di una moto...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria