Giugliano. Hub Spa partecipa a «Next – La Repubblica delle Idee»

Napoli. Next - La Repubblica delle Idee

Domani al Teatro di Corte di Palazzo Reale, a Napoli, si terrà la giornata conclusiva di “NEXT – La Repubblica degli Innovatori” (nell’ambito della terza edizione de “La Repubblica delle Idee”). All’appuntamento, che si svolgerà a partire dalle 9.30, parteciperà anche una rappresentanza dell’HUB Spa l’incubatore per startup nato a Giugliano dall’idea di un gruppo di giovani professionisti che hanno deciso di puntare su “innovazione” e “sviluppo”. «Non abbiamo mai smesso di credere che il rilancio del nostro Mezzogiorno d’Italia è possibile – afferma Armando Di Nardo, tra i promotori di HUB Spa – , anche quando uscendo di casa ogni mattina tutto sembra far pensare ad altro (immondizia sparsa ovunque, scarsissimo senso civico, inquinamento ambientale, assenza di spazi verdi curati, speculazione edilizia selvaggia, comuni commissariati per infiltrazioni mafiose, campagne in condizioni indecorose, ecc.) facendo trasparire un senso di desolazione e abbandono, quasi di sconfitta. Eppure – prosegue Di Nardo – abbiamo pensato, prima con l’IISE ora con HUB spa, di provare a dare il nostro contributo, investendo risorse economiche e umane in un momento congiunturale difficile e in un territorio lontano dalle grandi trasformazioni culturali e sociali che scuotono altri luoghi nel mondo».
«Sperimentare a Giugliano il coworking, la prototipazione digitale e il crowdfunding, sostenere le startup con una scuola per giovani aspiranti imprenditori, fare ricerca sulla “realtà aumentata” intercettando importanti finanziamenti nazionali e facendo squadra con università e centri di ricerca, costruire una rete di relazioni internazionale ospitando i protagonisti dell’innovazione europea – continua -, è un segno che ci siamo anche noi, che il Sud è vigile e vuole contribuire al rilancio dell’Italia».
Next – La Repubblica delle Idee si svolge a Napoli dal 5 all’8 giugno e quella di domani, è la giornata conclusiva della kermesse, che vede impegnati scienziati, ingegneri e studiosi di nuove tecnologie e della cultura più in generale. Il progetto “Next” è in tour in diverse città europee per cercare innovatori veri per il palco più bello d’Italia. Dopo la tappa di Napoli, nell’ambito della Repubblica delle Idee, il tour di Next fra le città finaliste per il titolo di capitale europea della cultura 2019 riparte subito: il 23 giugno a Siena, il 10 luglio a Cagliari. Al Next di Napoli sono di scena i fondatori di ben tre FabLab napoletani. Sono troppi per una città sola? La risposta arriva da Barcellona dove si sta imponendo un modello alternativo alla smart city: la fab city. Sarà per questo che i catalani sembra vivere meglio nonostante la crisi?