INTERNET: NUOVE TECNICHE DI HACKING
Prima regola: tenere aggiornato il computer

<b>HACKER</B>. Nuove tecniche di intrusione

INTERNET. Un documento eccezionale della FBI americana ha rivelato i 10 metodi più utilizzati dagli hacker per introdursi da Internet nel nostro sistema. Gli organismi internazionali per la protezione informartica hanno recentemente aggiornato il loro celebre documento sulle vulnerabilità più critiche per i sistemi connessi ad Internet. La lista comprende 20 vulnerabilità di rilievo, 10 relative alla piattaforma Microsoft e 10 dedicate agli utenti di Unix e Linux.
L’intento dichiarato è quello di fornire un corpo di informazioni utili per attivare una prima serie di difese quando si pubblica un sistema Microsoft o Unix/Linux su Internet. I problemi di vulnerabilità dei sistemi operativi sono dati dai principali programmi utilizzati:

  • INTERNET EXPLORER
  • OUTLOOK
  • MDAC (presente in tutti i Windows)
  • SQL SERVER
  • INTERNET INFORMATION SERVER
  • SCRIPTING HOST
  • I PROGRAMMI PEER-TO-PEER (Emule, WinMx, ecc…)
  • ACCESSO REMOTO

La migliore soluzione per limitare gli attacchi esterni è quella di tenere il PC sempre aggiornato, scaricando periodicamente dal sito Microsoft le ultime versioni dei file. Inoltre è molto importante utilizzare programmi di tipo “Firewall” che consentono di bloccare eventuali tentativi di intrusione. In ogni caso non basta: attraverso l’uso di programmi ritenuti “innocui” o “sicuri” come i programmi Peer-to-Peer, i rischi di accesso dall’esterno restano elevati, in quanto, se i canali vengono aperti dall’interno, nessun firewall può bloccare l’accesso. Dunque vi invitiamo a visitare il link: http://www.itportal.it/internet/dossier/lediecivie/default.asp dove troverete i consigli per la difesa del vostro PC contro le nuove tecniche di hacking.