21.1 C
Napoli
sabato, Maggio 21, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

GIOVANNI FALCONE TRA STORIA E COSCIENZA


Sembra ieri. Stavo in macchina con alcuni amici. Mi godevo i miei 20 anni (forse qualcuno in più), quando la radio annunciò che Giovanni Falcone, la moglie e alcuni agenti della sua scorta erano saltati in aria a Capaci. Forse era stato un attentato mafioso. Eravamo in macchina a ridere ed a sfotterci pesantemente a vicenda. Ci zittimmo di colpo. Furono momenti interminabili, momenti nei quali tutto quello che c’era intorno sembrava sospeso. Attimi di stupore ed incredulità. Il traffico e gli altri rumori di fondo della città, apparivano echi lontani. Sembrava un sogno, un sogno dal quale risvegliarsi subito e presto. In quel preciso istante ci accorgemmo, anzi vedemmo e toccammo con mano la “coscienza collettiva”. Fu uno strano mix di sfiducia e paura. Tutti quelli che stavano con me nell’abitacolo della macchina ebbero comunque chiara una sensazione. Quella non era cruda cronaca. Era la storia che entrava prepotentemente nelle nostre vite. La storia, attraverso la radio, ci chiedeva un nuovo e rinnovato impegno civile. E c’è lo chiedeva direttamente. “La storia non si ferma davanti ad un portone. La storia entra dentro le stanze e le brucia. La storia dà torto e dà ragione. La storia siamo noi”. Sono solo i versi di una canzone, ma fotografano bene quello che provammo tutti insieme in quel preciso istante. Per il sottoscritto l’attentato a Giovanni Falcone è stato uno spartiacque importante delle propria esistenza, quasi come la nascita dei figli. In quel preciso istante mi sono accorto che la mia prolungata adolescenza era finita per sempre. C’erano nuove cose da fare. C’era un nuovo modo di impegnarsi. Politica, storia e società erano diventate di colpo un “unicum” difficilmente scindibile. Si era formata una nuova consapevolezza da mettere al servizio della famiglia, della società e della politica. Per sempre.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Hannibal non dà tregua all’Italia, temperature ‘di fuoco’ fino alla prossima settimana

Hannibal non dà tregua: previsioni meteo con caldo torrido. Sarà una domenica più tipica di luglio che di maggio a livello...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria