Violenza inaudita a Marano. Giovane pestato a sangue in strada senza motivo: il racconto choc della vittima

Era appena giunto nei pressi di un’abitazione in via Terracini quando uno sconosciuto, sorprendendolo alle spalle, lo ha aggredito e ripetutamente colpito. Sanguinante alla testa, è stato soccorso da una pattuglia dei vigili urbani e dai carabinieri giunti sul posto.
Brutta disavventura questa mattina per un ragazzo di 19 anni. Il giovane, che lavora come addetto alle consegne di una pizzeria del posto, si trovava in via Terracini nella frazione di San Rocco quando, il racconto successivamente reso alle forze dell’ordine, si è ritrovato in terra e con il sangue che gli fuoriusciva dalla testa dopo essere stato picchiato da una persona ignota. Forse per una rapina o forse per una vendetta

personale, ancora il ragazzo ha anche detto di essere stato minacciato dal suo aggressore di entrare nell’edificio presso il quale si trovava varcando il cancelletto. Ad intervenire, una pattuglia della Polizia municipale del Comando San Sebastiano diretto dal capitano Brigida Costa che si trovava in zona per multare un motorino in sosta vietata. Poco dopo, hanno soccorso il ragazzo sanguinante. In via Terracini sono arrivati anche i carabinieri della locale Compagnia diretta dal capitano Gabriele Lo Conte allo scopo di rintracciare l’ignoto aggressore che il 19enne vittima del pestaggio aveva detto si trovasse ancora lì. Al contrario, dopo l’irruzione, i militari dell’Arma hanno dovuto constatare che invece il responsabile si era già dileguato. Il ragazzo, dopo i primi soccorsi, è stato trasportato da un’ambulanza del 118 all’ospedale San Giuliano di Giugliano per essere medicato il capo ferito. Sull’episodio, sono in corso approfondimenti della Polizia municipale.