30.2 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Abolizione reddito di cittadinanza, Conte contro Renzi: “Vogliono umiliare chi è in difficoltà”


Non si è fatta attendere la risposta piccata del leader dei 5 StelleGiuseppe Conte che ha puntato il dito contro contro Matteo Renzi dopo l’annuncio della raccolta di firme per abolire il reddito di cittadinanza“Ha appena annunciato di voler raccogliere le firme per togliere a centinaia di migliaia di famiglie, di giovani precari, anziani e disabili un reddito che gli permette di arrivare a fine mese”. L’ex Premier ha poi attaccato: “Il programma è già pronto, un giorno sarà ai banchetti per togliere aiuti alle fasce di popolazione in difficoltà economica e un altro in Arabia Saudita per continuare le sue conferenze lautamente retribuite che magnificano il rinascimento democratico, giusto per arrotondare lo stipendio da senatore“.

L’attacco a Giorgia Meloni

Al peggio non c’è mai limite. Non solo non si interessano delle persone in difficoltà, ora le umiliano anche“. Facendo riferimento a ‘Fratelli D’Italia‘,  il presidente dei Pentastellatti spiega: “Hanno un piano ben preciso: togliere a chi non ha per dare a chi già ha e tanto. Sono dei Robin Hood al contrario. Tanto che alcune settimane fa il partito di Meloni ha lanciato una brillante proposta. togliere reddito e pensioni di cittadinanza agli italiani che non riescono a sopravvivere per investire sulle armi, con occhio molto attento alle lobby di settore”

Raccolta di firme per abolire il reddito di cittadinanza, Renzi parte all’attacco

Il senatore Matteo Renzi lancia la raccolta di firme per il referendum sul reddito di cittadinanza. Il leader di Italia Viva ha annunciato su Facebook che dal 15 giugno partirà la raccolta firme: «Vogliamo abolire il reddito di cittadinanza e come previsto dalla legge dal 15 giugno partirà la raccolta ufficiale di firme. Ma vogliamo soprattutto cambiare il mondo del lavoro per i più giovani». Il presidente di Italia Viva Ettore Rosato gli ha fatto eco su Fb: «Dal 15 giugno partiamo per la raccolta di firme per l’abolizione del reddito di cittadinanza. Strumento sbagliato, va riscritto tutto. Siamo al paradosso che spendiamo un sacco di soldi ma ci sono poveri senza aiuto, disoccupati senza proposte di lavoro, aziende senza lavoratori, più lavoro nero. Ci vogliono più soldi per la lotta alla povertà, risorse direttamente alle aziende che assumono, più soldi in busta paga a chi lavora».

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Terzo appuntamento di Benvenuti al Rione Sanità, Vincenzo De Luca scatenato ospite d’onore

Terzo appuntamento di Benvenuti al Rione Sanità - film edition - 8 proiezioni gratuite. La terza serata che ha...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria