Morto dopo un dolore al petto, lacrime tra Caserta e Napoli per Antonio: il suo cuore si è fermato all’improvviso

È un vero e proprio giallo il decesso di Antonio Landolfo, il 40enne residente a Cesa, ma originario di Grumo Nevano. L’uomo è arrivato con la propria auto all’ospedale Moscati di Aversa, con dei dolori lancinanti al petto. Giunto al pronto soccorso, le sue condizioni sono peggiorate improvvisamente a tal punto che il suo cuore ha cessato di battere e, per il 40enne, non c’è stata più niente da fare. Per questo motivo la Procura di Napoli Nord ha deciso di aprire un’inchiesta, disponendo il sequestro della cartella clinica. Disposto, infine, l’esame autoptico sulla salma per far luce sulle cause del decesso del 40enne.io