‘Apotros’, venerdì la presentazione all’AMA Design Gallery a Giugliano con l’architetto Giuseppe D’Ausilio e l’artista Pino Faiello

Apotros è un oggetto di design che nasce da un’idea dell’architetto Giuseppe D’Ausilio e dell’artista Pino Faiello.

Plasmato nella creta e invetriato a fuoco con colori vivaci, Apotros fonde le linee essenziali dell’arte contemporanea con la funzione millenaria del manufatto che diffonde luce.

Nell’antico mondo romano, lucerne e olii profumati venivano utilizzati, oltre che per la loro utilità, anche per essere considerati strumenti apotropàici per eccellenza [agg. der. del gr. ἀποτρόπαιος «che allontana», der. di ἀποτρέπω «allontanare»], cioè in grado di allontanare o annullare le influenze negative.

Bruciaprofumi e lucerne, dalle fogge più disparate e realizzati prevalentemente in bronzo e terracotta, vennero collocati nei diversi ambienti della casa, nelle botteghe, nei templi e nei teatri, quali simboli di vita e di guida, come scambio di doni tra innamorati o come regalo ben augurale all’inizio del nuovo anno.

L’evoluzione più moderna di quest’antica e particolare tipologia di oggetti si riconosce nella forma conica di Apotros.

Le sue linee richiamano quelle del Vesuvio e, come il vulcano a cui somiglia, è un simbolo che racchiude le forze vitali e creative della Natura.

Venerdì 7 dicembre alle 19 la presentazione all’AMA Design Gallery della Galleria Ciccarelli, Via Aviere Mario Pirozzi.