‘Immuni’, da oggi è possibile scaricare l’app per tracciare i contagi da Coronavirus

App Immuni, Coronavirus
App Immuni, Coronavirus

Da oggi è possibile scaricare, da Apple e Play store, la nuova app ‘Immuni’, per scongiurare il contagio da Coronavirus. Con ogni probabilità, il download sarà possibile in tutta Italia da questo pomeriggio. Il sistema però, che allerta chi è stato a contatto con una persona positiva al Covid, sarà attivo solo nelle Regioni che aderiranno alla fase di sperimentazione. Prima del rilascio a livello nazionale, infatti, ci sarà una fase di prova.

I test stanno quindi per iniziare e dovrebbero essere completati nel giro di una decina di giorni. In questo modo, l’app ‘Immuni’ dovrebbe entrare a pieno regime al massimo entro la metà del mese di giugno, pur considerando il fatto che manca ancora il via libera definitivo del Garante per la Privacy.

La Liguria a fare da apripista

A fare da apripista per la sperimentazione del dispositivo sarà la Liguria. Ad annunciarlo è stato il Presidente della Regione Giovanni Toti: “C’è stata una lunga riunione con il Governo sull’app Immuni, che va un po’ affinata, ma la sperimenteremo in Liguria perché tutto quello che può essere un aiuto è giusto metterlo alla prova e può aiutare i nostri medici“.

Come funzionerà l’app Immuni per tracciare il contagio da Coronavirus

Per utilizzare l’app Immuni bisognerà avere più di 14 anni. Al momento di effettuare l’accesso, si chiederà all’utente di inserire la provincia in cui si trova. Dato, questo, utile alle autorità sanitarie “per mostrare informazioni rilevanti a livello locale all’utente se un contatto a rischio viene notificato“. Niente paura per la propria privacy. Nessun dato sarà  infatti condiviso con terze parti, se non in forma aggregata, anonima e per scopi di ricerca.

Ad ogni modo, il Lombardia, già da mesi viene utilizzata l’app ‘AllertaLom’, creata per gli alert della Protezione Civile.