Blitz della polizia a Pianura, trovate le armi del nuovo clan

Non si fermano gli interventi ‘a picchiata’ degli uomini del commissariato Pianura contro la riorganizzazione dei gruppi che ambiscono a rivestire un ruolo di primo piano nella mala flegrea. Tra questi c’è sicuramente la nuova formazione nata dallo sfaldamento dei Pesce-Marfella e che farebbe capo al gruppo Carillo legato in funzione anti-Calone ai Loffredo. Ieri ennesimo sequestro dei poliziotti della squadra giudiziaria del locale commissariato (dirigente Arturo De Leone, ispettore capo Ernesto Lepre). I poliziotti sono intervenuti in due stabili di via Torricelli trovando, nella pannellatura di una controsoffittatura, due  pistole entrambe di calibro 7,65 e trenta proiettili. Oltre le armi anche la droga: hashish già diviso in dieci stecchette per un peso complessivo di una decina di grammi. La Scientifica nei prossimi giorni eseguirà delle perizie tecniche per verificare l’eventuale utilizzo delle due armi in altri fatti di sangue. L’ennesimo intervento che dimostra che gli interventi ‘a picchiata’ contro l’illegalità diffusa non accennano a fermarsi. Lo scenario criminale a Pianura è in fibrillazione e l’arresto di questo pomeriggio lo dimostra appieno.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.