Arriva anche il bonus idrico, acqua gratis per le famiglie in difficoltà

Bonus idrico. Arrivano ulteriori misure straordinarie per offrire sostegno alle famiglie maggiormente colpite dal coronavirus e dagli effetti di quest’ultimo. L’Ente Idrico Campano e la Gori, difatti, entrano a servizio delle fasce più deboli applicando delle agevolazioni. tra queste ci sono la sospensione degli interessi moratori, il rinvio dei distacchi, la rateizzazione di pagamento e soprattutto un bonus idrico integrativo pari ad un milione e 400mila euro. Sono gli aiuti che la Gori, gestore del Servizio Idrico Integrato dell’Ambito Distrettuale Sarnese-Vesuviano che ricopre 76 Comuni, ha messo in campo dopo l’approvazione del documento da parte dell’Eic nell’ultimo Comitato Esecutivo.

Bonus idrico, i provvedimenti della Gori

La Gori ha attuato i provvedimenti dettati dall’Eic in seguito all’emergenza coronavirus, che ha messo in ginocchio i tanti consumatori del servizio idrico. Non solo per pagare le bollette, ma anche per l’incremento dei consumi che si sono registrati nel corso del lockdown. A riportarlo è Il Mattino.

Lo stanziamento di 1,4 milioni di euro per il bonus integrativo sarà destinato alle famiglie in difficoltà o che hanno avuto soggetti che sono stati ricoverati per covid. Inoltre ci sarà anche una copertura per l’eccesso di consumo nel periodo di quarantena. Sarà messo a disposizione anche un servizio di ‘phone collection’ – spiega il quotidiano – che informerà gli utenti su tutte le agevolazioni di Gori comprese le modalità di rateizzazione.

Coronavirus, via al bonus studenti di 250 euro: pubblicato il bando della Regione Campania

Covid19, Regione Campania: via al bonus 250 euro per gli studenti universitari. Via alle domande per l’assegnazione di 10 milioni di euro per il bonus di 250 euro riservato agli studenti universitari. Avranno la possibilità di accedere gli studenti he abbiano reddito ISEE (certificazione rilasciata dall’INPS per l’anno 2019) non superiore ai 13mila euro. Potrà essere utilizzato per l’acquisto di strumenti e/o servizi utili allo svolgimento della didattica a distanza, attivata in conseguenza della sospensione delle lezioni in presenza. Le domande vanno presentate sull’apposita piattaforma disponibile sul sito dell’ADISURC, Azienda per il diritto allo studio della Regione Campania.
Bisognerà accedere alla sezione Servizi online, dalle ore 15 di oggi 18 maggio fino alle ore 12 del 18 luglio 2020. Si precisa che la priorità dell’istanza di merito non costituirà titolo preferenziale. Il parametro per beneficiare della misura sarà infatti il reddito.
Dei 10 milioni stanziati 270mila euro saranno destinati agli studenti assegnatari extra bando di residenze Adisurc – manterranno il beneficio di “fuori sede” anche coloro che non hanno alloggiato per il tempo stabilito – per la mancata fruizione degli alloggi a causa dell’emergenza Covid19. Dopo i bandi “iostudio “ e “conlefamiglie”, sono in totale 31 i milioni di euro che la Regione Campania ha messo a disposizione per sostenere il diritto allo studio in questo momento di grande difficoltà per le famiglie stiamo provando a reperire ulteriori risorse.

Le dichiarazioni di Lucia Fortini, assessore all’Istruzione

“Alla Regione si lavora senza sosta anche nel weekend per fare arrivare soldi alle famiglie più velocemente possibile. Per tutte queste misure abbiamo inoltre utilizzato il parametro del reddito ISEE per identificare con maggiore rapidità le persone più bisognose. Noi ci siamo e aiutare i più fragili è il modo concreto delle istituzioni di stare vicini a tutti cittadini”. Sono queste le parole di Lucia Fortini, assessore all’Istruzione, Politiche Giovanili e Sociali della Regione Campania.