Boom di contagi, chiuso il commissariato di Aversa. Il sindaco di Casal di Principe lancia l’allarme

contagi chiusura commissariato aversa funerali sindaco casal di principe natale
Commissariato di Aversa a sx, il sindaco Renato Natale a dx

Boom di contagi. Chiusura per il commissariato di Aversa e il sindaco di Casal di Principe lancia l’allarme. Chiude il Commissariato della Polizia di Aversa dopo il un focolaio di Coronavirus. Infatti circa un dipendente su quattro risultato positivo. Circa 60 i poliziotti in servizio all’importante ufficio di polizia, che gestisce una città di oltre 50mila abitanti. Senza dimenticare che si tratta di un hinterland complicato dalla presenza della criminalità organizzata. Anche i funzionari sono risultati positivi. Tutti gli altri poliziotti non risultati contagiati, sono stati invece messi in isolamento. La Questura di Caserta ha deciso quindi di chiudere l’ufficio per la sanificazione e di sospendere le attività in attesa del rientro graduale del personale. Il controllo del territorio verrà assicurato da pattuglie del vicino presidio di Casapesenna e della sede centrale di Caserta.

IL SINDACO DI CASAL DI PRINCIPE

Contagi fuori controllo con malati di Covid che presentano insufficienza respiratoria che non vengono ricoverati per mancanza di posti letto nei reparti ospedalieri dedicati al Coronavirus. E tempi troppo lunghi per i tamponi, con tempi di quasi due settimane tra la richiesta, l’effettuazione e l’esito. A denunciare la situazione è il sindaco di Casal di Principe  Renato Natale. “Non c’è più tempo, bisogna fare presto se non vogliamo iniziare a celebrare i funerali di chi non ce la farà” scrive in una lettera indirizzata all’Asl di Caserta e al suo direttore Ferdinando Russo.

Natale è tornato due settimane fa dalla lunga quarantena fatta a Milano dove si era recato a fine agosto a trovare la figlia. Proprio nel capoluogo ha scoperto di aver il Covid, ed è stato anche ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Tornato a Casal di Principe, dopo cinquanta giorni, si è trovato una situazione molto grave in termini di diffusione del virus, che sta dilagando tra i cittadini. Sono 208 le persone attualmente positive su una popolazione di poco superiore ai 21 mila abitanti. Ogni 104 cittadini c’è un positivo.