Imma Adamo in manette: è considerata la donna che ha ispirato 'donna Imma' in Gomorra

Camorra. Colpo al clan Ascione-Papale, in manette ‘donna Imma’: era la vedova del boss. I carabinieri della sezione operativa di Torre del Greco e quelli della tenenza di Ercolano hanno arrestato Immacolata Adamo, 61enne del posto, esponente del clan Ascione-Papale. La donna, raggiunta da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale della Repubblica presso la corte di Appello di Napoli, per una condanna di 7 anni e 4 mesi di reclusione. Dovrà ancora scontare circa 2 anni e mezzo di carcere per un cumulo di pena derivante da reati associativi. È stata tradotta al carcere di Pozzuoli. Immacolata Adamo è la vedova del boss Raffaele Ascione o’ luongo.

E’ lei una tra le figure maggiormente riconducibili alla trasposizione cinematografica di Donna Imma, celebre personaggio della serie Gomorra. Sarebbe stata lei infatti a gestire il clan dopo la morte del marito Raffaele Ascione; sua anche la trattativa per la ‘pace’ con il clan Birra. Secondo quanto emergerebbe, ‘donna Imma’ – come l’omonima reggente dei Savastano – avrebbe gestito gli affari di famiglia da casa. A raccontare la spietatezza della ‘lady camorra’ sono i pentiti del clan che ne hanno fornito una rappresentazione agghiacciante.

Era lei a tessere le fila della cosca e organizzare i summit in casa per delineare strategie e complimentarsi con i killer che stavano decimando gli avversari. “Complimenti per i delitti belli di mamma” avrebbe detto secondo “il mattino” ai suoi figli al termine di una riunione facendo anche scattare l’applauso dei presenti.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.