Campania, domani scade la zona rossa Covid: le ultimissime

Campania divisa tra zona gialla, arancione e rossa zone
Campania divisa tra zona gialla, arancione e rossa

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, nell’audizione al Senato, ha parlato del nuovo Dpcm di Natale: “Oggi tutte le Regioni tendono verso la zona gialla. Per Natale le misure dovranno essere rafforzate: sarà necessario coordinamento con le Regioni e gli Stati diversi. Necessario limitare i contatti non indispensabili tra le persone. Verso le Feste vanno limitati spostamenti tra le regioni come nelle zone rosse e arancioni. Il 25, 26 dicembre e il 1 Gennaio dovranno essere limitati gli spostamenti tra Comuni. Inoltre bisogna evitare assembramenti nella zona turistica. Tutte queste sono misure indispensabili per non vanificare il miglioramento. Non sarà un Natale come gli altri“.

Per quanto riguarda la Campania, invece, domani, giovedì 3 Dicembre, scade la zona rossa. Quindi sono attese novità nelle prossime ore: la Campania, grazie ai miglioramenti delle ultime settimane, potrebbe diventare zona arancione. Mentre il governatore della Toscana Eugenio Giani è certo del passaggio in zona arancione, nella regione del Mezzogiorno regna ancora l’incertezza.

Dopo quasi tre settimane di zona rossa, la Campania potrebbe cambiare colore e passare in una zona con norme meno restrittive. Sulla vicenda, tuttavia, Walter Ricciardi, consigliere del ministro Roberto Speranza e più volte criticato dal governatore campano Vincenzo De Luca, resta scettico: “L’evoluzione è positiva – spiega a Un Giorno da Pecora, su Radio 1 –, c’è un rallentamento dell’indice di contagio in tutta Italia. In alcune regione però è ancora superiore ad 1, è chiaro che in quelle bisognerà insistere”.

Il riferimento è alla Campania che “sta migliorando lentamente, ma in ospedali come il Cardarelli a Napoli, c’è ancora moltissima pressione”. Sulle zone è intervenuto anche il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia che assicura: “Da qui a 15 giorni tutta Italia o gran parte d’Italia sarà gialla, pensiamo a restrizioni puntuali per il periodo delle feste che non ci fanno allentare i nostri comportamenti”

Luigi De Magistris (sindaco di Napoli): “Siamo stati con questi dati non corrispondenti al vero per talmente tanto tempo che siamo rimasti inopinatamente in una zona gialla quando purtroppo gli ospedali erano in zona rossa”.