Cartello “Pericolo crollo”, ma il ponte tra Giugliano e Castel Volturno è aperto: denuncia sui social

Fa discutere il caso della pericolosità del Ponte che collega lago Patria con Castel Volturno. Un mese i vigili del fuoco, attraverso un sopralluogo ed una dettagliata relazione, hanno accertato il rischio crollo ma auto, moto e pedoni continuano a circolare in modo indisturbato. Nei giorni scorsi alcuni cittadini hanno girato un video che sui social ha creato molto scalpore. Nel filmato si vede come sia stato posizionato da una parte del ponte il cartello “pericolo di crollo” ma senza nessuna interdizione al traffico. Il post è stato molto letto e condiviso, anche dal sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo che ha spiegato com’è la situazione: “I segnali li ha messi (per la serie io ho fatto il mio poi se succede qualcosa la colpa è del sindaco di Castel Volturno) il comune di Giugliano in Campania dopo la mia ordinanza che chiude il ponte per motivi di pericolo di crollo, come segnalato da una relazione dei vigili del fuoco. La circolazione, dal lato di Castel Volturno, va interdetta con una segnaletica importante e specifica che offra, fin dalla rotonda di Ischitella, un percorso alternativo. La segnaletica sarà pronta solo mercoledì (questi i tempi per trovare una ditta sul MEPA, fare l’affidamento, ordinare la segnaletica, crearla e consegnarla), dopo chiuderò il ponte. Senza segnaletica (visibile, luminosa, autonoma energeticamente) una chiusura alla “buona”, con dei newjersey o transenne sarebbe stata più pericolosa e imminente di un eventuale crollo non imminente”.