Cocaina al centro di Napoli, catturato ras dei Quartieri spagnoli

La droga dei Quartieri spagnoli ‘si sposta’ alla ricerca di canali di diffusione più veloci. E’ quanto devono aver pensato i carabinieri della compagnia Centro che hanno arrestato due sere fa il ras Gennaro Masiello. E’ soggetto legato all’omonima famiglia di Largo Baracche. Nelle tasche i militari, dopo aver osservato i suoi movimenti in Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli, hanno trovato otto involucri di cocaina.  Arrestato per spaccio di stupefacente, Masiello già giudicato nelle aule del tribunale di Napoli. Per lui il giudice ha disposto una condanna a 9 mesi di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena. Per l’acquirente una segnalazione alla Prefettura quale assuntore di droga.

La ‘presenza’ dei Mazzarella ai Quartieri spagnoli

Resta da capire se i gruppi dei Quartieri spagnoli abbiano deciso di iniziare a vendere fuori zona: l’area di via Mezzocannone e del Porto appare quella meglio rispondente ai bisogni di vendita immediata dei gruppi. I Quartieri Spagnoli da tempo vivono una fase di riposizionamento degli assetti malavitosi con quattro gruppi (tra cui gli stessi Masiello) che sembrano di fatto dominare il territorio. Secondo alcune informative il gruppo di ‘Cucù’ (questo il soprannome di Masiello) avrebbe siglato un patto con i Mazzarella (attivi proprio in zona Porto) grazie alla ‘mediazione’ della famiglia Percich.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.