Contagiato al Cardarelli, muore per il Covid: la famiglia sporge denuncia

Contagiato durante il ricovero al Cardarelli, arriva la denuncia dalla famiglia. E’ questo quanto accaduto all’88enne F. R., deceduto lo scorso 15 dicembre per complicazioni legate alla Covid: come riporta Fanpage l’uomo era stato ricoverato circa un mese prima nell’ospedale napoletano ed era risultato sempre negativo al virus Sars-Cov-2, ma ad un successivo esame, ai primi di dicembre, i sanitari avevano rilevato l’infezione. Di lì a poco l’uomo è morto proprio a causa delle complicanze da Covid.

Esposto in Procura contro il Cardarelli

I familiari hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere di accertare quello che è successo e come sia stato possibile che un paziente sia stato contagiato durante il ricovero. Durante il ricovero l’uomo riusciva a tenersi in contatto con la famiglia tramite cellulare: proprio tramite quest’ultimo, tre settimane dopo il ricovero, la sorella apprende che l’uomo è risultato positivo e che è stato disposto il trasferimento nel reparto apposito. Il giorno successivo i familiari vanno in ospedale e, si legge nell’esposto, hanno la conferma: F. R. stava molto meglio, ma ha contratto la Covid. “Una cosa che può succedere”, viene spiegato loro, forse è stato infettato durante uno dei tanti spostamenti dal reparto per effettuare i numerosi esami diagnostici. Sei giorni dopo, il 12 dicembre, la sorella viene a sapere che l’uomo ha contratto la polmonite. E appena tre giorni dopo la morte dell’uomo. Adesso i familiari vogliono vederci chiaro.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.