Il Presidente Vincenzo De Luca ha disposto la consegna gratuita di mascherine chirurgiche a tutti i concittadini campani che attualmente sono in isolamento domiciliare sorvegliato, anche a tutela dei loro familiari.

Coronavirus: Fp Cgil, tamponi a medici

“Dalle notizie che abbiamo sono diverse decine le operatrici e gli operatori sanitari già positivi al Covid-19 ed il numero di contagiati cresce ed aumenterà se non si adotta una profilassi specifica, a partire dalle lavoratrici e dai lavoratori in prima linea”. Così in una nota la segretaria Fp Cgil Campania che rivolge un appello al governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “Chiediamo di implementare il piano sanitario di contrasto alla diffusione del Sars-CoV-2, estendendo l’esecuzione dei tamponi al personale sanitario con lo scopo primario di isolare anche i positivi asintomatici e interrompere così la catena di trasmissione del virus”. “Il 20 marzo abbiamo chiesto ufficialmente di eseguire il tampone naso-faringeo a tutti i lavoratori della sanità, iniziando da chi è venuto a contatto con pazienti positivi e poi coinvolgendo tutti coloro che hanno operato e stanno operando in ambienti dove sono presenti pazienti contagiati”, concludono.(ANSA).

Finiti posti letto tra Cotugno e Monaldi

– Sono 136 i pazienti ricoverati nelle strutture dell’Azienda dei Colli, di Napoli, tra gli ospedali Cotugno, centro di riferimento regionale per le malattie infettive, e Monaldi. La disponibilità di posti letto, in regime di ricovero ordinario, che comprende anche una quota di sub intensiva, è esaurita, perché quelli disponibili sono attualmente occupati. Dei 136 ricoverati, 127 sono casi confermati di positività al coronavirus, mentre per altri 9 pazienti si è in attesa dell’esito dei tamponi. In Terapia intensiva, al momento sono ricoverate 15 persone, in tutto. Nell’Ospedale Monaldi, si contano altri 6 posti letto ‘liberi’ nel reparto di terapia intensiva.
A breve, al Cotugno saranno attivati nuovi posti letto nella palazzina da poco ristrutturate, per far fronte ai ricoveri in aumento.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.