Denise Pipitone e Piera Maggio
Denise Pipitone e Piera Maggio

“Io sono scioccata, non ti nego che ho pianto. Ho saputo solo mezz’ora fa quello che stava succedendo”. Queste le parole di Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone in diretta su Rai2, nella trasmissione Ore 14. “Io mi aspettavo di ricevere una qualche notizia, non di certo dai giornali. Potevano anche farmi una telefonata. Ho letto che si cerca il cadavere di Denise, io sono sotto choc. Ho fatto il viaggio in macchina con mio marito per arrivare qui dal mio avvocato chiedendomi se davvero sia possibile questa cosa”.

I Carabinieri stanno ispezionando la casa che era abitata da Anna Corona dopo una segnalazione anonima, secondo cui il cadavere di Denise Pipitone si troverebbe lì, nascosto dietro un muro costruito appositamente. Ciò accade proprio nel giorno in cui a Mazara del Vallo è prevista una manifestazione per la bambina scomparsa il primo settembre del 2004. A distanza di diciassette anni il caso è stato riaperto e sono in corso degli accertamenti, dei quali Piera Maggio è venuta a conoscenza solo tramite la stampa.

Denise Pipitone, le ricerche e le parole di Piera Maggio

Il legale Frazzitta ha dichiarato di essere stupito, dato che si aspettava di essere almeno convocato. “Perché parlare di cadavere, perché avere una giustizia in questa forma?”. Anche Milo Infante durante la diretta di Ore 14 si è chiesto come sia possibile che dopo 17 anni sia arrivata una segnalazione del genere: “Vi dico che non si tratta di una segnalazione anonima”, ha chiosato l’avvocato. Non resta che attendere l’esito degli accertamenti.

Il caso è tornato d’attualità qualche settimana fa

Una ragazza russa che era stata rapita alla stessa età della figlia di Piera Maggio è andata in televisione a cercare la sua vera famiglia. Purtroppo gli esami del sangue hanno escluso con certezza che quella ragazza fosse la bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004. Il caso però è stato riaperto, al punto che la procura di Marsala ha disposto nuovi accertamenti sulla scomparsa di Denise per verificare alcuni nuovi dettagli emersi negli ultimi giorni.

In queste ore i carabinieri della stazione di Mazara del Vallo e del reparto operativo di Trapani hanno eseguito un accertamento all’interno della casa in cui abitava Anna Corona. Si tratta della madre della sorellastra Jessica Pulizzi ed ex moglie del padre di Denise Pipitone. In particolare si ricercano eventuali lavori in muratura sospetti per verificare una segnalazione macabra. Secondo cui il cadavere della bambina scomparsa potrebbe essere stato nascosto dietro un muro costruito appositamente.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.