ornella pinto

Nel pieno rispetto delle norme sul covid si svolgeranno giovedì alle ore 11 presso il Duomo di Napoli i funerali di Ornella Pinto, la 40enne uccisa dal marito, Pinotto Iacomino, la notte tra venerdì e sabato in via Filippo Cavolino a Napoli.

Morte Ornella Pinto, convalidato fermo di Pinotto Iacomino

Convalidato dal gip di Terni il fermo, per omicidio volontario, del napoletano Pinotto Iacomino. Il 43enne sabato scorso si è costituito alla stazione carabinieri di Montegabbione dopo avere ucciso a coltellate, poche ore prima a Napoli, la ex moglie Ornella Pinto, di 40 anni.
Il giudice ha disposto per l’uomo la custodia cautelare in carcere e l’invio degli atti all’autorità giudiziaria di Napoli per competenza

Iacomino aveva subito riferito ai carabinieri di avere ucciso la donna. Confessione poi ribadita anche davanti al pm che l’aveva interrogato dopo alcune ore.

Femminicidio a Napoli: dolore e sconcerto tra vicini casa

C’è sconcerto e dolore tra gli abitanti di via Cavolino, nel quartiere di San Carlo all’Arena, a Napoli. La notizia dell’omicidio di Ornella Pinto, che il marito ha confessato dopo essere scappato in Umbria, ha colto tutti di sorpresa.

I due, secondo quanto riferiscono i vicini della coppia che abitava al terzo piano di un palazzo con molte abitazioni, in una zona popolare della città. Vicino al deposito dei bus, apparivano come una coppia tranquilla e senza particolari problemi, o almeno così davano l’impressione. Secondo quanto raccontano le persone radunatesi in strada, è stata la sorella a chiamare il 118. La donna aveva ricevuto una telefonata della vittima trovata poi in una pozza di sangue.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.