Giugliano-Qualiano. Picchia e strappa i capelli alla moglie, scarcerato dopo un mese

Scarcerato ad un mese dall’arresto, il tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari, a casa della mamma col braccialetto elettronico, a un 45enne di Qualiano. Lo scorso 21 ottobre fu fermato dai militari dell’Arma di Giugliano per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 45enne di Qualiano.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, aveva insultato e aggredito la moglie e dopo averla privata del cellulare si era allontanato dall’abitazione. Rientrato in nottata il 45enne aveva ripreso a picchiarla senza alcun motivo apparente. I carabinieri, allertati dal 112, bloccarono l’uomo mentre rincorreva la moglie, fuggita nell’abitazione di una vicina di casa.

La donna, trasportata all’ospedale “San Giuliano” di Giugliano in Campania, aveva tumefazioni alla testa e sulle mani. Sui suoi vestiti diverse ciocche dei suoi capelli, strappate dal marito durante l’ultima aggressione. Secondo quanto dichiarato dalla vittima, le violenze, mai denunciate, andavano avanti da circa 5 mesi.

Il tribunale del Riesame ha accolto la richiesta dell’avvocato Raffaele Ciardiello e ha concesso all’uomo i domiciliari.