Imprenditore denuncia camorra e lascia Napoli: «Ho avuto coraggio e sono felice»

imprenditore denuncia camorra
Una storia a lieto fine

Imprenditore denuncia camorra, la storia e il riscatto. Si è trasferito in Inghilterra ed ha dato il via ad una nuova attività. Nei mesi scorsi aveva lasciato la sua Napoli, dopo aver denunciato il clan Contini. Aveva deciso di chiudere la sua pizzeria, ma prima di abbassare definitivamente la serranda, ha fatto svelato chi e come gli chiedeva il pizzo. Scenario denunciato in tempo reale dai massimi vertici investigativi e confermato dagli arresti di due presunti estorsori Francesco Laezza e Salvatore Sacco.

È la storia di Vincenzo Fiore, vittima del racket ed a raccontarla è il collega Leandro Del Gaudio sull’edizione odierna de Il Mattino.

Decisiva la denuncia della parte offesa. Siamo alla fine dello scorso agosto quando l’imprenditore decide di rivolgersi alle forze dell’ordine. Ha paura, sa di rischiare grosso, teme di finire vittima di una camorra che spara e ammazza, che incendia locali, che non dà tregua a chi si rifiuta di pagare il pizzo. E lui non ha accettato di versare la «quota», la rata estiva imposta dal clan Contini (che arriva dopo quella di Natale e Pasqua). E agli investigatori racconta la sua storia: «A giugno ho riaperto il mio ristorante ‘o Curniciello in zona piazza Nazionale, nel tentativo di riprendermi dopo il lockdown causato dal corona virus, quando sono stato avvicinato da tale Francesco, sempre spalleggiato da un suo presunto complice. Mi ha detto: “Non lo sai come ci si comporta da queste parti? Devi fare il regalo tre volte l’anno».

Il 29 agosto l’imprenditore napoletano denuncia la camorra

È il 29 agosto, l’imprenditore va a denunciare: «Ho paura per l’incolumità mia e della mia famiglia, soprattutto dei miei figli che sono sempre all’interno del mio negozio. Sono stato recentemente operato al cuore, ho affrontato un’aggressione, hanno deciso di dare fuoco al mio negozio. Ora più che mai sono determinato a chiudere il ristorante e recarmi in Inghilterra per dare corso a un’altra attività imprenditoriale».

Il ricordo dei giorni bui nel giorno del suo compleanno

Pochi giorni fa, l’imprenditore ha fatto cenno della sua storia, postando su facebook alcune considerazioni personali, ricordando l’importanza di credere nei propri sogni e di tenere la schiena dritta. Sempre e comunque. «Oggi è il mio compleanno e lo voglio festeggiare da top player, perché solo uno che ha veramente le palle di osare poteva prendere una decisione del genere», ha scritto.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK