Inciviltà a Marano, automobilista parcheggia l’auto dentro la fermata del bus

Nonostante alcuni casi di palese inciviltà, come quello accaduto al Corso Mediterraneo, che ha visto un automobilista parcheggiare la sua auto ben dentro la fermata del bus, impedendo, di fatto, il servizio pubblico. Dal Comune fanno sapere che appena cesseranno le restrizioni governative, partirà il restyling delle pensiline. Ad annunciarlo è Angelo Covino, Sovraordinato al Comune di Marano con delega all’Area Vigilanza Ambiente e Territorio, che in una nota ha dichiarato: “Nello scorso mese di ottobre, ho preso
contatti con il consigliere comunale Nino Simeone del Comune di Napoli, che ha la delega ai trasporti e con l’avvocato Gianluca Iazzeolla, Amministratore unico di C.T.P. Con entrambi – spiega Covino, si è creato subito una ottima intesa. Da parte di Ctp, mi fu richiesto un monitoraggio di tutte le pensiline presenti sul territorio comunale di Marano. Censimento che fu raccolto con celerità ed estrema precisione da Sottotenente Gaetano Iacolare e dal Maresciallo Raffaele De Simone del Comando Polizia Municipale di Marano”. Dal censimento sono risultate circa venti fermate in totale stato di abbandono o, vandalizzate nel
corso degli anni. Il progetto di restyling è in itinere, nonostante le difficoltà economiche della C.T.P.. L’amministratore unico ha già inviato i suoi tecnici sul territorio “maranese” per rifare il look all’arredo urbano che sarà a costo zero per il Comune, grazie anche all’aiuto di Città Metropolitana. “Gli interventi sarebbero dovuti partire nel primo semestre del 2020, ha sottolineato il Sovraordinato Covino, ma a causa dell’emergenza sanitaria sono stati spostati al secondo semestre”.