Incubo in gita per una studentessa: mani nei jeans e sotto la maglietta, salvata dal prof

Una domenica di terrore. E’ quella passata da una 17enne molestata sessualmente alla stazione Termini di Roma durante la gita scolastica. “Ero tra le ultime del mio gruppo – ha raccontato la studentessa ad un prof – ed un uomo mi ha bloccato le spalle, poi mi si è attaccato addosso e ha iniziato a toccarmi mettendomi le mani sotto la maglietta e nei jeans”.

Il prof, con l’aiuto della studentessa, ha visto in faccia l’aggressore che non era scappato, ma rimasto a pochi metri dal luogo della molestia. Il prof ha subito chiamato la polizia. Questione di pochi minuti e l’uomo, un italiano, è stato bloccato dai poliziotti: dovrà
rispondere di violenza sessuale. La minore è stata assistita da una donna poliziotto e da una psicologa della polizia.