Nel riquadro Luigi Aprea

Il raid di sabato scorso a Barra costato il ferimento di una innocente oltre al decreto di fermo eseguito ieri dai carabinieri a carico di quattro giovani rampolli del clan Aprea (leggi qui l’articolo) offre anche spunti per inquadrare la situazione criminale nel quartiere. In manette sono finiti Luigi Aprea (classe 1991), Giovanni Aprea (classe 1997), Vincenzo Aprea (classe 1995) e Fabio Falco (classe 1990). Decisive per l’identificazione del commando si sono rivelate le telecamere di videosorveglianza della zona, subito acquisite dai carabinieri nelle ore successive all’azione armata. Il loro obiettivo era Salvatore Borriello inquadrato dalle recenti informative come soggetto vicino ai rivali Mazzarella. Ancora da capire perchè e come Borriello sia entrato in rotta di collisione con gli Aprea.

Parlano gli ex ras di Barra

Quel che è certo è che nel quartiere della periferia orientale di Napoli rappresentano ancora una formazione criminale particolarmente agguerrita come testimoniato dai collaboratori di giustizia Giuseppe e Salvatore MancoSo che a Barra comandano ancora gli Aprea, in particolare ci sono Aprea Gennaro, detto o nonno, Veneruso Enrico, detto cipolla, Aprea Luigi, figlio di Aprea Ciro, detto “Gennaro”, Prisco Giovanni figlio di Lena Aprea; i figlio di Ambrosanio Gennaro, Salvatore e Luigi. Stanno ancora con i Cuccaro. Con i figli di Carmine Cuccaro cugino dei fratelli Angelo, Michele e Luigi, di cui non conosco i nomi ma che saprei riconoscere in fotografia, i figli di Raffaele Cuccaro, fratello di Angelo, che è morto, che si chiama Antonio. Poi c’è un ragazzo che si chiama Adolfo, il cui fratello è stato ammazzato, mi sembra che si cognome faccia Parisi. Tutta la giornata non escono, escono la sera. Vanno in giro e mandano (omissis) a fare le estorsioni per la zona di Barra. Si tratta di estorsioni ai cantieri dove fanno lavori edili. Non ai negozianti per quello che so io. Escono tutte le sere. Li ho visti con le armi in mano passare anche in Corso IV Novembre. Si tratta in particolare, degli Aprea e del figlio di Raffaele Cuccaro che sta sempre con Gennaro Aprea».

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.