Paura a Ischia. “Faccio esplodere tutto”, kamikaze al Castello Aragonese

kamikaze Ischia Almerico Calise
kamikaze Ischia Almerico Calise

Follia, paura, panico. Ieri sera ad Ischia, nel Castello Aragonese, un uomo con gravi problemi psichici ha tenuto col fiato sospeso abitanti e turisti del borgo di Ischia Ponte e le forze dell’ordine.

HA CERCATO DI FARSI ESPLODERE COME UN KAMIKAZE A ISCHIA

Il macabro episodio ha avuto inizio nella tarda serata di ieri. Almerico Calise, ischitano di 40 anni, ha caricato nella sua Smart due bombole di gas e successivamente si è introdotto nel Castello Aragonese rischiando, tra l’altro, di travolgere i passanti lungo il pontile di accesso. Il 40enne ha bloccato con l’auto l’accesso al Castello e si è rinchiuso in un locale, minacciando di farsi saltare in aria.

L’INTERVENTO DELLE FORZE DELL’ORDINE

L’intervento del capitano Andrea Centrella e dei suoi carabinieri della compagnia di Ischia è stato immediato. La trattativa -riporta Il Mattino– è andata avanti per ore e nel mentre continuavano ad arrivare carabinieri, polizia, ambulanze e vigili del fuoco. L’uomo si è rifugiato nella smart e, stremato, voleva farla finita. Il tempestivo intervento dei carabinieri, però, è risultato efficace: Calise è stato catturato. Nell’operazione sono rimasti feriti un brigadiere dell’Arma, il maresciallo Sergio De Luca e il luogotenente Michele Cimmino.

CHI È ALMERICO CALISE

L’uomo che ieri sera ha terrorizzato Ischia è stato già tratto due volte in arresto, entrambe per tentato omicidio. La prima volta per aver ferito una persona con una katana e poi per aver tentato di dare fuoco con della benzina al titolare di un negozio situato ad Ischia Ponte.