Mamma uccide le figlie di 1 e 3 anni e poi si toglie la vita

Una giovane mamma ha ucciso le sue due bambine e poi si è tolta la vita. L’omicidio-suicidio di Bolton, Manchester, ha sconvolto l’intera comunità. La morte di Tiffany Stevens «non può essere considerata sospetta», ha detto ieri mattina la polizia. «Mentre le sue figlie Casey, tre anni e Darcey, uno, sono state uccise». I detective sono certi di quanto accaduto. Una chiamata è arrivata alla centrale di Little Lever, lunedì pomeriggio. Qualcosa di strano era accaduto all’indirizzo di casa della Stevens. Gli agenti arrivati sul posto hanno trovato i corpi di Tiffany e delle sue due bambine. Il detective Colin Larkin, ha dichiarato: «Il nostro pensiero ora va alla famiglia che sta vivendo un momento difficile. I nostri agenti e psicologi continueranno a sostenerli». Poco ancora è trapelato sul movente e su come siano state ammazzate le piccoline. «Questo è un caso che ha sconvolto tutti.

Vorrei ringraziare i miei colleghi che per 48 ore di seguito hanno lavorato per ricostruire l’accaduto». Una vicina di casa, Annmarie Crossland, era una amica della Stevens: «Non ci posso ancora credere i miei bambini con i suoi hanno giocato insieme fino a quel maledetto giorno». Annemarie, 36 anni, ha aggiunto che «Tiffany era una mamma amorevole. Una persona brillante, amichevole e gentile con tutti». «Non è possibile che possa essere accaduta una cosa simile, e senza alcun segnale. Lei amava tantissimo le sue bambine». L’intera comunità è sotto choc per una tragedia a cui è difficile dare delle risposte. Le indagini dei detective stanno continuando per ricostruire gli ultimi attimi di vita della famiglia. La notizia riportata dal Mattino.