Blitz della Finanza ad Arzano, sequestrate oltre 139mila mascherine senza marchio ‘CE’

Immagini del sequestro di mascherine ad Arzano
Immagini del sequestro di mascherine ad Arzano

Blitz della Finanza ad Arzano, sotto sequestro oltre 139mila mascherine senza marchio ‘CE’.

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dei servizi di controllo sull’osservanza delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica, ha sequestrato, in un esercizio commerciale di Arzano gestito da un cittadino di origine cinese, oltre 139.000 mascherine sprovviste del marchio CE, pronte per essere messe in vendita.

Blitz della Finanza ad Arzano, sotto sequestro oltre 139mila mascherine senza marchio ‘CE’

In particolare, i finanzieri del 1° Nucleo Operativo Metropolitano hanno individuato, all’interno di un grosso rivenditore di Arzano oltre 139.000 dispositivi di protezione individuale, tra mascherine “spacciate” per chirurgiche e KN95, anche con filtro. Tutti i prodotti erano privi di documentazione attestante le caratteristiche protettive e delle autorizzazioni e certificazioni per l’importazione. Ben 8.000 di questi erano destinati a bambini.

Non solo le mascherine, ad Arzano poste sotto sequestro anche 200 pseudo visiere protettive e 15 tra termometri e pistole termoscanner ad infrarossi, sprovvisti di certificazione di conformità e alla normativa europea di settore, nonché dei relativi controlli di qualità sul prodotto al fine di consentire affidabilità e certezza nella corretta misurazione della temperatura. La vendita dei prodotti, al dettaglio, avrebbe potuto fruttare al venditore circa 120.000 euro.

Blitz della Finanza nel centro commerciale ‘La Birreria’ a Miano, maxi sequestro in uno stand [ARTICOLO 8/10/2020]

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato, nel corso di due distinti interventi, oltre 12.400 articoli contraffatti. Denunciato per contraffazione e ricettazione due persone, un 48enne e una 55enne entrambi napoletani.

Non solo il sequestro di mascherine ad Arzano, potrebbe interessarti anche:

Blitz nel centro commerciale La Birreria

Il primo intervento dei “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego è avvenuto nel quartiere Miano. Precisamente uno stand nel centro commerciale “La Birreria“. All’interno erano esposti più di 2.200 articoli con marchi contraffatti. Tra i prodotti rinvenuti, numerosi accessori per bambini, come capi di abbigliamento, borracce, materiali di cancelleria, tazze, libri, adesivi, tutti con loghi contraffatti dei più noti e attuali personaggi dei cartoni animati. Sequestrate anche mascherine destinate ai più piccoli non a norma dal punto di vista sanitario e con loghi di noti marchi contraffatti.

In una seconda operazione, individuato nel centro storico di Napoli un laboratorio abusivo nel quale si realizzavano borse con falso marchio Gucci e Louis Vitton.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.