Maya travolta e uccisa da un’auto a Napoli, il giovane alla guida scioccato: «Non l’ho vista»

Maya Gargiulo
Il giovane alla guida della Smart è ancora sotto choc per quanto accaduto

«Non le ho viste». Queste le parole pronunciate da E. L., il 21enne napoletano che ha investito Maya Gargiulo, la 15enne che ha perso la vita, e una sua amichetta, ricoverata in ospedale ma non in pericolo di vita.

“Non le ho viste, forse sono spuntate all’improvviso”

Il giovane è apparso dinanzi agli inquirenti incredulo e scioccato per quanto accaduto. «Ho trascorso la notte cercando di ricordare ogni istante di quei momenti durante i quali ero lucido, perché non bevo e non faccio uso di nessuna sostanza stupefacente – il racconto del giovane riportato da Il Mattino – sono convinto di aver guardato la strada e non aver visto nessuno intento ad attraversare, forse sono spuntate all’improvviso».

Maya Gargiulo, 15 anni, investita e uccisa da un'auto a Napoli
Maya Gargiulo travolta dalla Smart a Piazza Carlo III, autista accusato di omicidio colposo. La 15enne è stata investita, insieme all’amica 14enne, mentre attraversava la strada. Le due ragazzine sono state travolte da un 21enne alla guida di una Smart ForFour. La 14enne è attualmente ricoverata al Cardarelli di Napoli, dove ha una prognosi di 30 giorni per varie fratture.

LE PASSIONI DI MAYA GARGIULO

Maya aveva una forte passione per il calcio. Per questo si distingueva dalle amiche, con le quali aveva festeggiato il suo ultimo compleanno il 28 maggio. Sul suo profilo Facebook non è difficile capire il suo amore per lo sport, specie per il calcio.

«Non portarmi a ballare ma portami vedere una tua partita e dedicarmi un goal». Questa è una delle dediche presenti sulla bacheca della 15enne, che mostrava vero amore per il pallone. Non a caso, sul suo profilo spuntano anche foto e video mentre la ragazza palleggiava. Intanto, sui social, sono già arrivati tantissimi messaggi di cordoglio per ricordare Maya.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK