Minaccia e insulta i carabinieri che vogliono controllargli il locale: arrestato pasticciere nel Napoletano

Immagine di repertorio

Non si aspettavano tanta resistenza i carabinieri del Nas di Napoli quando sono giunti in un locale pasticceria di Visciano per dei controlli. Al loro arrivo, dopo aver chiesto al proprietario di controllare la planimetria dell’attività, sono stati minacciati e insultati dallo stesso, il quale si è letteralmente posto davanti l’entrata del’laboratorio nel tentativo, invano, di non permettere l’accesso ai militari dell’arma.

L’uomo, G. M., un pasticciere di 41 anni, è stato bloccato, permettendo così ai carabinieri di ispezionare il locale: nel locale dove venivano preparati i dolci hanno trovato scarse condizioni igieniche e molti alimenti in cattivo stato di conservazione. Sono stati sequestrati 1000 chili di dolciumi e preparati, oltre ai locali e le attrezzature; il pasticciere ha dovuto seguire i carabinieri in attesa del processo per direttissima.