Ucciso da un tumore al cervello in 15 giorni, Torre del Greco dice addio a Davide

Solo 15 giorni nessuno poteva immaginare che un ragazzo allegro e pieno di voglia di vivere potesse volare in cielo, senza dare neanche il tempo a chi gli voleva bene di accorgersene di cosa stesse succedendo. Quel brutto e maledetto male ha fatto un’altra vittima nel napoletano, a spegnersi a soli 32 anni è stato Davide Assantino.

Davide, nato e cresciuto a Torre del Greco, era apprezzato e voluto bene da tutti in città. Nonostante ciò, però, la sorte si è accanita su di lui ed è deceduto 2 settimane dopo aver appreso di essersi gravemente ammalato.

Un tumore fulminante al cervello non gli ha dato scampo e lo ha portato via all’affetto di familiari ed amici. Proprio quest’ultimi martedì, in occasione dei funerali tenutisi alla chiesa Santissima Annunziata, hanno voluto omaggiarlo con palloncini e striscioni ricchi di lacrime e di amore.

“Davide sappi che noi non ti dimenticheremo mai, ogni tuo amico avrebbe tolto 10 anni della sua vita per allungare la tua – hanno affermato i compagni di sempre – Riposa in pace e dai tanta forza a noi e soprattutto alla tua mamma e tua zia. Ciao angelo nostro, non ti dimenticheremo mai”.

 

Ucciso da un brutto male in 15 giorni, Torre del Greco dice addio a Davide

Solo 15 giorni nessuno poteva immaginare che un ragazzo allegro e pieno di voglia di vivere potesse volare in cielo, senza dare neanche il tempo a chi gli voleva bene di accorgersene di cosa stesse succedendo. Quel brutto e maledetto male ha fatto un’altra vittima nel napoletano, a spegnersi a soli 32 anni è stato Davide Assantino

Davide, nato e cresciuto a Torre del Greco, era apprezzato e voluto bene da tutti in città. Nonostante ciò, però, la sorte si è accanita su di lui ed è deceduto 2 settimane dopo aver appreso di essersi gravemente ammalato.

Un tumore fulminante al cervello non gli ha dato scampo e lo ha portato via all’affetto di familiari ed amici. Proprio quest’ultimi martedì, in occasione dei funerali tenutisi alla chiesa SS. Annunziata, hanno voluto omaggiarlo con palloncini e striscioni ricchi di lacrime e di amore.  

“Davide sappi che noi non ti dimenticheremo mai, ogni tuo amico avrebbe tolto 10 anni della sua vita per allungare la tua – hanno affermato i compagni di sempre – Riposa in pace e dai tanta forza a noi e soprattutto alla tua mamma e tua zia. Ciao angelo nostro, non ti dimenticheremo mai”.