Antonio Testa non ce l’ha fatta, l’ex vicesindaco di Melito ucciso da un brutto male

Antonio Testa vicesindaco Melito
Tre mesi fa aveva scoperto di essere malato

Si è spento nella serata di ieri Antonio Testa, già vicesindaco ed assessore di Melito ed attivista storico di destra. Aveva poco più di 70 anni e da 3 mesi stava lottando contro un brutto male, un male che non gli ha lasciato scampo e così alle 16 di quest’oggi si sono tenute le esequie a cui hanno partecipato diversi personaggi della vita politica melitese degli ultimi 30 anni.

Antonio Testa, una vita nella destra tra Msi, An e Pdl

Antonio Testa sin da giovane ha fatto suoi i valori della destra, ricoprendo il ruolo di segretario cittadino prima del Movimento Sociale Italiano e successivamente di Alleanza Nazionale. L’esperienza politica di Testa è legata a doppio filo all’attuale sindaco Antonio Amente, con il quale è stato assessore dal 1999 al 2002 e vicesindaco dal 2008 ad inizio 2011 prima in quota An e successivamente sotto l’insegna del Popolo della Libertà.

E’ il quarto esponente dell’amministrazione Amente 2008-2011 a passare a miglior vita

Negli ultimi anni Antonio Testa aveva sposato la causa leghista, ricoprendo il ruolo di commissario cittadino del partito di Matteo Salvini. Da aprile ha iniziato la sua battaglia contro un terribile male che non gli ha dato scampo. Antonio Testa è il 4 rappresentante della precedente amministrazione Amente a lasciare prematuramente questa terra. Prima di lui erano venuti a mancare gli ex consiglieri comunali Ciro Marano, Stefano Capriello e Florindo Buffardi.

Morte Antonio Testa, il ricordo del sindaco Antonio Amente

Un pezzo del mio cuore è volato in cielo, Antonio Testa non ce l’ha fatta. Ha combattuto quest’ultima battaglia come un leone, ma alla fine ha dovuto arrendersi ad un male incurabile.
Il rapporto con Antonio non è mai stato banale con lunghi tira e molla, separazioni e riappacificazioni, ma con una grande certezza: averlo sempre al mio fianco in tutti i momenti importanti della mia storia politica.
Con Antonio Testa ho condiviso un lungo percorso che lo ha visto protagonista nelle mie giunte prima come assessore (1999/2002) e successivamente come vicesindaco (2008/2011) e tanto altro ancora.

Ho condiviso le gioie delle vittorie ed anche le amarezze nei giorni più bui, ma soprattutto il dolore in questi ultimi mesi.

In qualità di suo medico curante ho seguito passo passo le fasi della malattia e nonostante questa stesse prendendo il sopravvento, Antonio non ha mai perso la speranza, sostenuto dall’amore della moglie Maria Luisa e dei figli Guido ed Antonino.
Voglio ricordarlo così, come in questa foto di una serata non troppo lontana in cui ridevamo e scherzavamo con gli amici di tante battaglie politiche.
Con la morte di Antonio se ne va via una parte importante della destra storica di Melito ed un altro protagonista della scena politica locale.
Ciao Antonio, salutaci gli amici Florindo, Ciro e Stefano, che avrai già riabbracciato nell’azzurro cielo e con i quali starai discutendo e sorridendo come fatto nella vita terrena appena terminata centinaia di migliaia di volte.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK