Mozzarella e formaggio pericolosi a Pomigliano d’Arco, i Nas chiudono caseificio

Trascorse le festività pasquali, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno continuato ad effettuare verifiche ed ispezioni, sia nel settore commerciale, quanto in quello sanitario, in Napoli e comuni della provincia. A Pomigliano d’Arco, i militari del NAS di Napoli, unitamente ai Carabinieri della Stazione di Pomigliano d’Arco, nel corso di specifico servizio per la prevenzione e repressione di illecite condotte nel settore lattiero-caseario, hanno individuato e proceduto alla chiusura amministrativa di un caseificio attivato abusivamente e risultato privo dei requisiti minimi igienico-sanitari, sottoponendo contestualmente a sequestro sanitario chilogrammi 400 di latte di massa.

Nella circostanza, venivano altresì rinvenute confezione vuote di latte in polvere, per cui il
conduttore dell’attivita’, identificantesi nel 42enne T.A. di Sant’Anastasia è stato segnalato alle competenti autorità, per i provvedimenti di competenza.