Napoli. Beccato il ladro della Tangenziale, 4 furti con lo stesso trucco

Nell’ambito di mirate indagini per la repressione del fenomeno dei furti nelle Aree di Servizio coordinati dal Compartimento Polizia Stradale di Napoli per la Campania e la Basilicata, personale della Sottosezione Polizia Stradale Fuorigrotta – alle dipendenze della Sezione Polstrada di Napoli – sulla A/56 Tangenziale di Napoli, all’interno dell’Area di Servizio Doganella Ovest, nella serata di ieri 29 ottobre 2018 traeva in arresto il 46 enne C.P, sorpreso in flagranza del reato di furto.

Il personale di Polizia Giudiziaria intervenuto, dopo l’analisi di elementi investigativi raccolti, riusciva a documentare una serie di furti avvenuti all’interno di veicoli parcheggiati nelle Aree di Servizio dell’A/56, tutti commessi con lo stesso modus operandi, successivamente alla denuncia di un automobilista rimasto vittima del furto di un costoso giubbino in pelle griffato, identificandone il responsabile e recuperando il maltolto.

Gli Operatori, confondendosi tra gli avventori dell’area di servizio, riuscivano a bloccare in flagranza il responsabile mentre stringeva ancora tra le mani la refurtiva ed un giravite. Lo stesso veniva inoltre sanzionato ai sensi del Codice della Strada con un verbale di € 5000.00 perché sorpreso alla guida senza patente in quanto precedentemente ritirata.

La ricostruzione dei fatti consentiva agli investigatori di attribuire al malvivente la responsabilità di altri 4 furti commessi con le stesse modalità per la cui condotta, processato nella mattinata odierna con rito direttissimo, veniva condannato dall’A.G. a mesi otto di reclusione in regime di arresti domiciliari.

L’operazione di cui sopra si inserisce nell’ambito dei servizi strategici di Polizia Giudiziaria avviati nei mesi scorsi e coordinati dal Servizio Polizia Stradale, che nel periodo maggio-settembre 2018, sono stati indirizzati a rafforzare, in particolare, la sicurezza nelle aree di servizio autostradali.

Nello specifico 598 pattuglie sul territorio nazionale hanno effettuato servizi finalizzati al contrasto dei reati predatori in 794 aree di servizio autostradali. Nel corso delle attività sono state identificate 8.296 persone di cui 6 denunciate in stato di libertà e 2 arrestate in flagranza di reato per furto a bordo di autovetture.